Blitz quotidiano
powered by aruba

Camorra, pentito: In tutta Marano solo carne aziende Polverino

NAPOLI – ''Ancora oggi in tutta Marano si vende esclusivamente la carne delle aziende di Giuseppe Polverino'': lo ha dichiarato agli investigatori che indagano sul clan Polverino il collaboratore di giustizia Domenico Verde. Sue dichiarazioni sono contenute sia nell'ordinanza di custodia cautelare notificata martedi' a 40 persone, tra cui due candidati del centrodestra al Comune di Quarto, sia nel decreto di fermo emesso contestualmente dai pm nei confronti di altri 11 affiliati al clan. ''In realta' – continua Verde – verso la fine degli anni '80 in Marano vi era un concorrente nella distribuzione della carne. Questi e' uno dei pochi che ha tentato di ostacolare il monopolio assoluto di Polverino nella intermediazione e cessione della carne per la vendita al dettaglio, ma ha dovuto soggiacere alla maggiore forza economica del Polverino ed alla sua capacita' criminale che gli consentiva il controllo del territorio. Di fatto, oggi e' impossibile per chiunque effettuare questa attivita' imprenditoriale in concorrenza con il Polverino''. Ma il monopolio acquisito con la forza non riguarda solo la carne: ''Il clan Polverino – dice ancora il pentito – controlla tutte le attivita' economiche maranesi: panifici e macellerie, tanto che non c'e' un panino a Marano che non provenga da zio Totonno. Con questa espressione voglio dire che la fornitura del pane e' del tutto controllata da Polverino Antonio detto zio Totonno, zio di Polverino Giuseppe''. .


*campi obbligatori