Blitz quotidiano
powered by aruba

Clandestini: Gasparri, altro che svolta restrittiva da Renzi

Clandestini portati in Italia con le navi militari, allarme di Maurizio Gasparri, vice presidente del Senato: "Il terrorismo fondamentalista islamico dilaga"

ROMA – I clandestini vengono portati in Italia con le navi militari, è l’allarme che lancia Maurizio Gasparri, vice presidente del Senato:

“Il terrorismo fondamentalista islamico dilaga in tutto il mondo e, mentre Paesi come la Svizzera, la Danimarca, la Svezia, la Germania e tanti altri imprimono una svolta restrittiva alle politiche dell’immigrazione, in Italia anche oggi vengono trasportati centinaia di clandestini con le navi militari. Renzi vergogna! La politica dell’immigrazione del governo italiano continua ad essere sempre la stessa, ad incoraggiare gli scafisti e i trafficanti. Bisogna attuare un blocco navale, smetterla di incoraggiare chi specula sulla disperazione della gente. In Italia invece si parla di cancellare il reato penale di immigrazione”.

Secondo Maurizio Gasparri, vice presidente del Senato,

“si continua a fare il contrario di ciò che è necessario. PerfinoAngela Merkel, che peggio ancora di Renzi aveva fatto, ha preso atto dei suoi errori e cambia linea. Anche la sinistra tedesca vuole una svolta. Chiediamo un’urgente discussione in Senato sui temi dell’immigrazione, per rendere ancora più severe e applicabili le norme sull’espulsione, per attuare misure efficaci contro il terrorismo. Non vogliamo che qui si ripeta quanto accaduto a Colonia e in molte altre città. L’offensiva terroristica sta segnalando un salto di qualità di fronte al quale la risposta deve essere determinata e immediata”.

In un’altra dichiarazione Maurizio Gasparri ha attaccato il Movimento 5 stelle di Beppe Grillo:

“Tre scimmiette grilline, Di Maio, Fico e Di Battista, non hanno sentito, non hanno visto e non hanno parlato, ma da Quarto e Pomezia incassano smentite. Le vicende erano state rese note dalla stampa, giravano sui social network. Si infrange il mito della purezza, del giustizialismo portato alle estreme conseguenze. Del resto, un movimento che ha alla testa uno come Grillo condannato per omicidio colposo e un personaggio come Casaleggio non può che vivere di versioni di comodo. Minacciano querele? Piuttosto chiedano scusa perché pretendevano purezza assoluta da altri ma stanno dimostrando solo incapacità. Il mito dei grillini è stato spazzato via dalla loro mancanza di trasparenza”.


PER SAPERNE DI PIU'