Blitz quotidiano
powered by aruba

Droga, Europol: Balcani centro contrabbando in Europa, affari per 24 miliardi

BELGRADO – “La produzione ed il traffico di droga continuano ad essere il più grande ed innovativo mercato criminale in Europa. Mentre si intreccia ad altre forme di criminalità e perfino al terrorismo, la droga è la minaccia fondamentale per la sicurezza interna nella Ue”. Lo afferma il direttore di Europol, Rob Wainwright. Il rapporto 2016 sul mercato delle droghe nella Ue, sottolinea che “la cooperazione transfrontaliera delle forze di sicurezza è essenziale per ridurre l’ampiezza e l’impatto” del fenomeno.

Per il Commissario per gli affari interni, Dimitris Avramopoulos, il mercato europeo della droga vale “almeno 24 miliardi di euro l’anno” in Europa e non solo è una delle attività più redditizie del organizzato ma “può andare a finanziare il traffico di esseri umani ed il terrorismo e minare gli sforzi per lo sviluppo internazionale”.

Ed è la regione balcanica il centro del contrabbando di droga verso e dai Paesi dell’Unione europea, col maggior numero di gruppi criminali multinazionali concentrato in Kosovo, Macedonia e Albania, mentre una parte dei fondi è destinata al finanziamento di gruppi armati. E’ quanto si afferma in un altro rapporto di Europol sulla minaccia del organizzato.

Stando al documento, di cui danno notizia i media a Belgrado, l’eroina proveniente da Turchia e America Latina viene depositata nei Balcani prima di essere trasportata nei Paesi Ue, mentre sostanze chimiche prodotte nell’Unione viaggiano nella direzione opposta verso la regione balcanica. Il maggior numero di gruppi criminali, divisi su base etnica, si registra in Kosovo, Macedonia e Albania, e i cittadini di questi Paesi sono sempre piu’ coinvolti nel contrabbando di cocaina e eroina. Una delle maggiori organizzazioni criminali impegnate nel traffico di droga in Europa, secondo il rapporto Europol, e’ il cosiddetto Gruppo dell’Africa occidentale composto in massima parte da nigeriani, ma anche da cittadini di Paesi francofoni. Sono specializzati nel traffico di cocaina, eroina, marijuana e ecstasy. Subito dopo viene la mafia albanese, attiva a largo raggio nel traffico di ogni tipo di droga. Dopo nigeriani e albanesi si distinguono i gruppi criminali lituani che sono sempre piu’ attivi nell’Europa occidentale e settentrionale e sul territorio dell’ex Unione Sovietica.


TAG: