Blitz quotidiano
powered by aruba

Rai. Veltroni conduttore, Gasparri: non è andato perché Africa venuta in Italia, lui però….

ROMA – Rai. Veltroni conduttore, Gasparri: non è andato perché Africa venuta in Italia, lui però….Walter Veltroni conduttore su Rai 1 di un programma in prima serata? Maurizio Gasparri, vice presidente del Senato, ci scherza su, forse per non piangere, forse per non aggiungere il suo acre commento a quelli di altri esponenti del mondo politico e sindacale:

“Veltroni aveva annunciato anni fa che sarebbe andato in Africa. Invece, grazie alla politica del partito che ha fondato, l’Africa è arrivata da noi con l’immigrazione incontrollata e lui ha preferito un più comodo approdo a Rai Uno. Avrà un bel contratto da autore per cui gli facciamo gli auguri e i complimenti, con ironica sincerità. Piuttosto che in un villaggio sperduto, Veltroni ha preferito gli ovattati salotti della Rai. Potrebbe sempre stupirci e decidere di devolvere il suo compenso ai bambini africani bisognosi”.

Non è la prima volta che Gasparri prende mira su Veltroni, In occasione del film di Veltroni, “I bambini sanno”, del 2015, Gasparri aveva detto:

“Dispiace che tanto talento vada sprecato. Tutti sono stati bombardati dal lancio del nuovo film di Veltroni. Paginate sui giornali, tv in ginocchio, presentazioni con vippaio da prima Repubblica, giuste lodi per l’attenzione ai bambini. Spese faraoniche della tromboneggiante nomenklatura di Sky. Sembrava fosse uscito nelle sale Via col Vento. Poi il silenzio. E già. Dura la realtà. Primo fine settimana: l’opera veltroniana proiettata in 92 sale incassa 104.206 euro. Ora gli incassi totali si aggirano attorno ai duecentomila euro. Sono state più le bocche lodanti che gli spettatori. Un flop record di cui nessuno parla.

“Roba da Guinness dei primati negativi. Segnaliamo la notizia rammaricati. La propaganda è stata tanta. Le sale in quantità ma vuote, manco si trattasse di un filmetto per pochi intimi. Paese sventurato l’Italia. Ha Veltroni sotto casa, non ne approfitta. Sky per riprendersi dalla botta farà un’altra fiction tipo ‘1992’”.

Nel 2011 Veltroni aveva annunciato di voler querelare Gasparri ma non si conosce l’esito della vicenda giudiziaria ma probabilmente i contendenti hanno seguito l’invito della Giunta per le autorizzazioni del Senato perché arrivassero a una composizione pacifica.