Ambiente

Caldo record, a Grazzanise (Caserta) 54 gradi percepiti

Caldo record, a Grazzanise (Caserta) 54 gradi percepiti

Caldo record, a Grazzanise (Caserta) 54 gradi percepiti

ROMA – I meteorologi l’avevano detto: giovedì 3 agosto sarebbe stata la giornata più torrida. E così è stato. L’Italia segna un nuovo record. A Grazzanise, in Campania, la temperatura percepita ha raggiunto i 54 gradi, a fronte dei 34 reali, per effetto dell’elevata umidità. Roventi anche Ferrara (50 gradi avvertiti, ma 40 gli effettivi), Marina di Ginosa in Puglia (49 a fronte dei 36 reali) e Guidonia in Lazio (48 rispetto a 40). Diverse le località in cui il termometro “virtuale” ha raggiunto i 47 gradi: Forlì, Rimini, Latina e Capo Carbonara in Sardegna.

Con le temperature torride degli ultimi giorni, è salito in Lombardia anche il livello dell’ozono che in molti casi ha superato la soglia di allerta e in alcuni (come in provincia di Varese, e in alcune zone delle province di Monza, Como, Lecco e Milano) anche la soglia di allarme, ovvero i 240 microgrammi per metro cubo. La soglia della concentrazione massima di ozono è stata superata anche a Montemonaco di Ascoli Piceno, nel cuore dei Monti Sibillini.

Sempre a causa del caldo, picco massimo della domanda elettrica in Italia. I consumi sono saliti sopra i 55.000 Mw ora, un livello superiore alle previsioni ma comunque molto lontano dal picco storico fatto segnare nel luglio 2015, di circa 60.500 Megawatt. E’ quanto emerge dai grafici sul sito del gestore della rete Terna.

 

 

To Top