Blitz quotidiano
powered by aruba

Cambiago, il fiume è blu elettrico. Ma l’acqua “non è tossica”

MILANO – A Cambiago, in provincia di Milano, scorre un fiume di colore blu elettrico. A dare l’allarme è stato un passante, preoccupato che l’acqua fosse stata contaminata. Lo strano fenomeno è in effetti il frutto di uno sversamento da una vicina fabbrica di colori, la Cartotecnica. Ma niente panico: la vernice non sarebbe tossica.

Simone Bianchin sul quotidiano la Repubblica aggiunge dettagli:

Sul posto, in via delle Industrie, nel pomeriggio era presente personale di una ditta di colori del posto, la Cartotecnica. Sono arrivati i vigili del fuoco con il nucleo batteriologico e radiologico, la polizia locale e i tecnici dell’Arpa Lombardia. Secondo i primi rilievi, e stando a quanto avrebbe raccontato il personale dell’azienda, è accaduto un incidente tecnico. Sarebbe caduto per terra un bidone, e la vernice si sarebbe riversata in parte in un tombino di acque reflue e in parte nella roggia.

Le indagini della polizia locale dovranno tuttavia accertare che davvero l’azienda, che ha sede a pochissima distanza, non stesse volutamente versando la vernice all’interno di quel tombino. La sostanza finita nell’acqua della roggia, secondo quanto accertato dal nucleo specializzato dei vigili del fuoco è una vernice a base d’acqua, non è tossica e che non crea problemi alla salute. Dopo la caduta della vernice, il personale dell’azienda sarebbe intervenuto a pulire con una macchina idropulitrice.