Ambiente

Eni: “Nessuna contaminazione delle acque in Val d’Agri”

Eni: "Nessuna contaminazione delle acque in Val d'Agri"

Eni: “Nessuna contaminazione delle acque in Val d’Agri”

VIGGIANO (POTENZA) – Nessuna contaminazione delle acque in Val d’Agri, a Viggiano (Potenza): l’annuncio arriva da Eni, che in una nota fa sapere di avere accertato che non c’è “alcuna contaminazione delle falde acquifere dalle quali proviene l’acqua ad uso civile”.

L’annuncio è arrivato dopo che sono stati “conclusi tutti i lavori imposti dalla delibera della Regione Basilicata”, con cui lo scorso 15 aprile fu disposta la chiusura del Centro Oli Val d’Agri (Cova), a Viggiano (Potenza).

In un incontro con la stampa è stato anche reso noto che sono state recuperate circa 300 tonnellate di idrocarburi sulle 400 sversate.

Lo scorso 19 maggio Legambiente aveva presentato un esposto alla procura di Potenza proprio riguardo alla perdita di 400 tonnellate di greggio da un serbatoio del centro oli di Viggiano, reso noto dallo stesso colosso energetico.

 

 

 

 

To Top