Blitz quotidiano
powered by aruba

Maltempo al nord fino a giovedì, poi torna il caldo

ROMA – Le temperature resteranno elevate in tutta Italia fino a martedì superando anche i 35°C in diverse località. Poi, coem spiega 3B Meteo, arriverà una perturbazione e la canicola tenderà ad attenuarsi.

Dal 13 al 15 luglio ci saranno temporali e grandine dovuta al calo della pressione sull’Europa centrale che apre la strada ad una perturbazione dal Nord Atlantico.

Scrive 3B Meteo:

“Il Nord Italia sarà per primo coinvolto martedì 12 luglio da una linea di temporali che dalle Alpi si estenderà verso le pianure. I fenomeni, anche di forte intensità per via dei contrasti tra masse d’aria diverse, saranno più intensi a nord del Po. Non sono così da escludersi delle grandinate.

Mercoledì 13 sarà in azione la perturbazione; rovesci e temporali potranno ancora insistere tra Lombardia, Nordest ed Alta Toscana mentre giovedì residui fenomeni si avranno tra medio adriatico e Puglia. Andrà meglio altrove. Temperature in calo. La veloce perturbazione, inseguita da venti più freschi di Maestrale, avrà il merito di far scendere le temperature di diversi gradi”.

Ed ecco nello specifico le previsioni del tempo fino a venerdì:

LUNEDI’ 11: NORD – annuvolamenti sparsi sull’arco alpino in intensificazione ed estensione dal primo pomeriggio fino alle aree pedemontane con associati deboli fenomeni a carattere di rovescio o temporale; dalla serata veloce miglioramento ad eccezione dei rilievi maggiori; sulle restanti zone cielo inizialmente sereno con temporanee velature pomeridiano-serali. CENTRO E SARDEGNA – ampio soleggiamento e scarsa nuvolosità pomeridiana limitata al versante adriatico con qualche isolato temporale sui rilievi abruzzesi. SUD E SICILIA – condizioni di bel tempo salvo velature sulle aree appenniniche nelle ore centrali della giornata. TEMPERATURE: minime in lieve aumento sulle regioni centro-meridionali tirreniche, su Trentino-Alto Adige ed Emilia-Romagna, stazionarie sulle restanti zone; massime senza variazioni di rilievo sul Friuli-Venezia Giulia, in generale rialzo altrove. VENTI: deboli di direzione variabile, a regime di brezza lungo le coste, con qualche rinforzo orientale al primo mattino sulla bassa Sardegna. MARI: da poco mosso a mosso il Canale di Sardegna; calmi o poco mossi i restanti bacini.

MARTEDI’ 12: ancora maltempo sulle aree alpine e prealpine con precipitazioni diffuse a prevalente carattere di rovescio o temporale, localmente più  intense nel pomeriggio sui rilievi lombardi ed in serata su quelli alto atesini e del Friuli-Venezia Giulia; ampio soleggiamento altrove con velature di passaggio sul restante nord. Temperature in aumento, oltre i valori soglia sull’Emilia-Romagna.

MERCOLEDI’ 13: molte nubi su Triveneto, Emilia-Romagna e Liguria di levante con fenomeni sparsi a prevalente carattere di rovescio o temporale in momentanea intensificazione tardo pomeridiana; cielo sereno o poco nuvoloso altrove con nuvolosità in temporaneo aumento dalla tarda mattinata su Lombardia, Piemonte orientale e restante Liguria con deboli piogge nel pomeriggio, in miglioramento serale.

GIOVEDI’ 14 E VENERDI’ 15: annuvolamenti compatti al mattino su Friuli-Venezia Giulia, coste di Veneto, Romagna e Marche con fenomeni temporaleschi sparsi, in successiva rapida attenuazione; cielo sereno o poco nuvoloso sulle restanti zone con nubi più consistenti nel pomeriggio su Abruzzo, Molise e Puglia garganica con associate deboli rovesci e temporali in miglioramento serale.