Blitz quotidiano
powered by aruba

Mare, come riconoscere una corrente di risacca FOTO

ROMA – L’estate si avvicina e mentre si è in spiaggia imparate a osservare il mare: saper riconoscere una corrente di risacca vi potrebbe salvare la vita.

Sapete cosa è una corrente di risacca? Quando si vedono le onde e poi una piccola porzione delle onde “piatte” in mezzo c’è una corrente di risacca (come mostra la foto allegata). In quell’area l’acqua si muove in direzione opposta quindi chi si trova in quell’area viene “risucchiato” verso il mare. Quindi state lontano da queste zone. Questo non è un posto tranquillo per uscire con i bambini piccoli, ma anche per gli adulti.

La corrente di risacca detta anche di riflusso o di ritorno, è un tipo di corrente marina molto pericolosa. Si tratta di un intenso flusso d’acqua causato dal moto ondoso del mare, che si forma davanti alla spiaggia. L’accumulo d’acqua lungo la costa provoca un aumento di pressione, che deve essere compensato da un flusso di ritorno che si dirige dalla riva verso il largo ad elevata velocità, trascinando con sé tutto ciò che incontra.

Le 3 cose da fare per riconoscere una corrente di risacca:

1- Ricordare che più lunga è la spiaggia più alto è il rischio di buche e correnti di risacca.

2 – Ricordare che una corrente di risacca si forma in un canale vicino alla riva, tra due banchi di sabbia e dove l’acqua è più profonda.

3 – Guardare le onde. Se le onde hanno la cresta bianca significa che stanno attraversando un fondale basso, se non hanno la cresta bianca stanno attraversando un fondale alto. La stessa onda può avere in una zona la cresta bianca, in una altra no. Le zone senza cresta bianca sono quelle da evitare, perché è più probabile li ci sia il fondale più alto con la corrente di risacca.

Immagine 1 di 2
  • Mare, come riconoscere una corrente di risacca 02
Immagine 1 di 2