Ambiente

Meteo, allerta Abruzzo-Marche: attesi 2 metri di neve. Arriva Esercito

Previsioni meteo, allerta in Abruzzo e Marche: attesi oltre 2 metri di neve

Previsioni meteo, allerta in Abruzzo e Marche: attesi oltre 2 metri di neve

ROMA – Nuova allerta meteo in Abruzzo e nelle Marche dove sono attesi oltre due metri di neve anche a basse quote. Il freddo pungente, unito al maltempo di queste ore, ha messo in ginocchio soprattutto le zone terremotate dove 12 mila utenze sono rimaste senza luce, di cui 800 nel Maceratese, e le restanti nell’Ascolano. Peggio in Abruzzo: 159mila le utenze senza energia elettrica e oltre 300mila persone senza elettricità, cioè più di un quarto della popolazione regionale.

“Il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, mi ha appena comunicato che il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito ha dato disposizioni per fare avvicinare da Foggia i mezzi e gli uomini occorrenti per le operazioni ritenute necessarie, a seguito di puntuale istruttoria tecnica dei Prefetti competenti”. Lo rende noto il presidente della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso, che ha accolto gli appelli di alcuni sindaci dopo i problemi causati dall’eccezionale ondata di maltempo su gran parte della Regione.

La richiesta di risorse umane dell’Esercito è stata presentata da D’Alfonso al ministro Pinotti per “liberare la viabilità della città di Chieti, la viabilità della città di Atri (Teramo) e la viabilità del Comune di Cellino Attanasio (Teramo). La mancanza di spazi a causa dei cumuli di neve – spiega il governatore in una nota – impedisce la necessaria agibilità per le manovre operative dei normali mezzi di lavoro”.

Emergenza anche nelle Marche – “Siamo di nuovo in ginocchio: abbiamo un metro di neve, frazioni isolate, manca la luce e la Salaria è bloccata”. Queste le parole di Sante Stangoni, sindaco di Acquasanta Terme, nelle Marche, uno dei comuni della montagna ascolana colpiti dal terremoto, a Tgcom24. Dall’Abruzzo alle Marche sono decine i comuni praticamente isolati.

Previsioni per le prossime ore – Come riporta 3bMeteo, la neve non dovrebbe cessare:

un vortice freddo posizionato sul basso Tirreno sta rinnovando le condizioni di maltempo sulle regioni centro-meridionali per gran parte della settimana. L’aria fredda preesistente e quella richiamata dalla stessa depressione favorirà ancora nevicate a quote basse se non a tratti sulle pianure interne. Neve abbondante è attesa sulla dorsale adriatica, tra Marche, Abruzzo e Molise, per il rinforzo delle correnti di Grecale, a quote basse anche al Sud. Il tempo rimarrà nel complesso asciutto al Nord, eccetto per qualche disturbo sull’Emilia Romagna con fiocchi sulle pedemontane orientali. Temperature in generale diminuzione.

 

To Top