Ambiente

Previsioni Meteo, da giovedì 12 gennaio nuovo peggioramento: in arrivo forte irruzione artica

Previsioni Meteo, da giovedì 12 gennaio nuovo peggioramento: in arrivo forte irruzione artica

Previsioni Meteo

ROMA – L’Italia è nel bel mezzo di una complessa circolazione di masse d’aria diverse. A est il gelo, che torna sulle regioni adriatiche, mentre da ovest è subentrata aria più umida atlantica. Un mix che darà luogo a un peggioramento, con ancora delle nevicate a bassissima quota.

Ma la notizia del giorno è un’altra come riporta 3bMeteo: a partire da sabato 14 gennaio un’altra irruzione fredda, molto fredda, colpirà le nostre regioni provocando un nuovo peggioramento nevoso. E stavolta dovrebbe coinvolgere anche le regioni centro settentrionali.

San raffaele

Mercoledì 11 gennaio: generale miglioramento, salvo qualche residua debole nevicata su medio-basso versante adriatico e inizialmente non mancheranno delle piogge sparse tra Sicilia e Calabria meridionale. Piovaschi pure in Liguria e alta Toscana, segnaliamo nevicate lungo i confini alpini causa una perturbazione che lambirà i rilievi del Nord.

Giovedì 12 gennaio: le correnti artiche si addosseranno alle Alpi e scavalcandole formeranno un minimo di bassa pressione tra la val padana e l’Alto Adriatico. Nel corso di giovedì tempo dunque in peggioramento a partire da Sardegna, Liguria, regioni tirreniche centrali ed entro sera un po’ tutto il Nord, anche se con fenomeni in prevalenza deboli su gran parte della Valpadana. Qui tuttavia il freddo giunto nei giorni precedenti rimarrà intrappolato nei bassi strati e permetterà nevicate anche fino a quote pianeggianti. Altrove la neve cadrà solo a quote di alta collina o di montagna.

Venerdì 13 gennaio: il vortice traslerà verso le regioni adriatiche e il maltempo si concentrerà al Centro, parte del Nord Est (specie le pianure) e successivamente toccherà il Sud. Non si escludono nevicate fino in pianura tra basso ed Emilia Romagna, grazie all’aria più fredda che verrà richiamata dal vortice di bassa pressione. Migliora invece al Nord Ovest fin dal mattino con ampie schiarite, salvo per fiocchi di neve sulle Alpi di confine.

Sabato 14 gennaio: un temporaneo miglioramento si estenderà anche alle altre regioni anche se rimarrà ancora instabile sul medio-basso adriatico e sulle regioni meridionali. Nel complesso infatti l’Italia rimarrà sempre esposta ad altri impulsi di aria fredda con occasione per nuovi episodi di maltempo e neve a bassa quota.

 

To Top