Ambiente

Previsioni meteo Italia: tornano temporali al Nord, al Sud ancora caldo africano

Previsioni meteo Italia: tornano temporali al Nord, al Sud ancora caldo africano

Previsioni meteo Italia: tornano temporali al Nord, al Sud ancora caldo africano

ROMA – Previsioni meteo: in settimana arrivano temporali forti al Nord Italia, avvertono gli esperti di 3bmeteo. Mentre al Sud resta il caldo africano degli ultimi giorni.

Una profonda area depressionaria provocherà un calo delle temperature e piogge abbondanti nelle regioni settentrionali, oltre che in Francia, Svizzera, Austria, Germania, Paesi Bassi, Belgio e Polonia.

Al Nord della nostra penisola, dopo il rapido passaggio temporalesco che si è avuto domenica 25 giugno, giù lunedì sera tornerà a piovere, con temporali forti tra Piemonte e Lombardia. 

Mercoledì ci sarà un ulteriore peggioramento, con piogge anche forti sulle Alpi e temporali in pianura. Le giornate di giovedì e venerdì avranno tempo variabile e rischio temporali, soprattutto in montagna.

Le temperature scenderanno sensibilmente, attestandosi ben al di sotto dei 30 gradi su molte regioni del Nord. Il calo termico sarà anche superiore ai 10 gradi rispetto ai valori registrati la scorsa settimana.

Continuerà a fare caldo invece sull’Emilia orientale, il basso Veneto e la Romagna, seppur più moderato anche se qualche punta di 34/36°C attesa mercoledì sulle aree interne romagnole per via del Garbino. Sarà molto fresco invece su tutto l’arco alpino ma a tratti anche sulle pianure di Piemonte e Lombardia, con massime che potrebbero non andare oltre i 24/26 gradi.

Ben diversa la situazione al Sud, dove il caldo continuerà a farsi sentire, con picchi fino a 40 gradi nelle zone interne. Le massime si spingeranno da martedì fino a 36/38 gradi su Tavoliere, Catanese e bassa Sardegna; 35/37 gradi sulla provincia di Palermitano, Basilicata e Calabria, 32/34 gradi in Salento.

Mercoledì al Sud si raggiungerà l’apice del caldo, con punte fino a 40/42° gradi in Sicilia, Puglia e Calabria. Giovedì le temperature tenderanno a diminuire lievemente, ma non ovunque. Per un calo più sensibile dovremo attendere la giornata di domenica 2 luglio.

 

To Top