Ambiente

Previsioni meteo, weekend con piogge al Sud. Nei giorni della merla temperature in aumento

Previsioni meteo, weekend con piogge al Sud. Nei giorni della merla temperature in aumento

Previsioni meteo, weekend con piogge al Sud. Nei giorni della merla temperature in aumento

ROMA – Oggi, venerdì 27 gennaio, al Nord nubi in aumento al Nordovest con isolate piogge in Liguria e nevischio in Piemonte dai 100m, più soleggiato altrove. Temperature in lieve calo, riporta 3Bmeteo, massime tra 4 e 8. Al Centro in prevalenza poco nuvoloso salvo maggiore nuvolosità sulla Toscana, con qualche debole pioggia sulle zone settentrionali. Temperature in rialzo, massime tra 9 e 13. Al Sud tempo stabile con cieli in prevalenza poco nuvolosi, salvo nubi in aumento la sera sulla Sicilia con pioviggini su Agrigentino. Temperature stabili, massime tra 10 e 15.

Sabato 28 gennaio al Nord grigio al Nordovest con deboli fenomeni nevosi in Piemonte fino a bassa quota, anche al piano al mattino. Parzialmente nuvoloso altrove. Temperature in calo, massime tra 3 e 6. Al Centro molte nubi su Sardegna e regioni tirreniche con piovaschi sulle coste, maggiori aperture su Appennino e Adriatico. Temperature stazionarie, massime tra 9 e 12. Al Sud piogge su Sicilia e bassa Calabria, ampie schiarite altrove ma con nubi in aumento sulle tirreniche peninsulari. Temperature stazionarie, massime tra 11 e 14.

Domenica 29 gennaio al Nord in prevalenza soleggiato salvo residui addensamenti su Liguria, basso Piemonte ed Emilia Romagna, in diradamento dal pomeriggio. Temperature in lieve aumento, massime tra 5 e 7. Al Centro piovaschi su est Sardegna. Più soleggiato sulle regioni peninsulari salvo qualche nube sparsa sulle adriatiche. Temperature stabili, massime tra 9 e 12. Al Sud schiarite in Campania, altrove spiccata variabilità con qualche piovasco più frequente sui versanti ionici; neve dai 1200m. Temperature stabili, massime tra 10 e 13.

I giorni della merla: sono considerati i giorni più freddi dell’anno, quelli nei quali le temperature più facilmente scendono sotto lo zero e sovente ci sono nevicate, anche se in questo caso la “tradizione” commetterà, fortunatamente, un errore. Infatti dal 29 al 31 gennaio l’inverno farà il giro di boa e si appresta ad iniziare l’ultima fase.

Tra il 29, il 30 e il 31 gennaio venti di Libeccio porteranno piogge soltanto su alcune regioni tirreniche e inizialmente le precipitazioni interesseranno anche il Sud. In un primo momento un po’ di instabilità interesserà le due isole maggiori e le coste ioniche con piogge e locali temporali, poi le nubi si sposteranno verso nord e porteranno piogge soprattutto sulla Toscana e Liguria di Levante, mentre nelle altre regioni il tempo risulterà più asciutto. La neve darà fortunatamente una tregua e, a parte l’arco alpino, cadrà solo in Toscana sopra i 1.300 metri di quota. Possono quindi tirare un sospiro di sollievo soprattutto le migliaia di cittadini di Marche, Umbria, Abruzzo e appennino laziale, ovvero quelli interessati dai terremoti degli scorsi mesi e dalle copiose nevicate della settimana passata.

To Top