Blitz quotidiano
powered by aruba

Rifiuti, arriva la macchina “schiaccia bottiglie”: eco-compattatore per la plastica

CONEGLIANO VENETO (TREVISO) – A Conegliano Veneto, in provincia di Treviso, arriva lo “schiaccia bottiglie” per riciclare e far risparmiare i cittadini. Si tratta, spiega Andrea De Polo sulla Tribuna di Treviso, di un eco-compattatore per contenitori di plastica. 

Ogni volta che qualcuno inserisce una bottiglia di plastica usata da schiacciare e riciclare riceve in cambio un centesimo oppure un voucher da spendere in uno dei negozi che aderiscono all’iniziativa.

Si tratta del primo esperimento del genere nella provincia di Treviso, dopo il tentativo in piccolo al Liceo Marconi di Conegliano, dedicato però solo agli studenti.

Come spiega De Polo, basta seguire le indicazioni sullo schermo per partecipare al progetto: è sufficiente svitare i tappi (la macchina “mangia” anche quelli) e inserire le bottiglie da mezzo litro a due litri nel cestello, una alla volta. Quindi sul touch screen si può scegliere tra il contributo di un centesimo a bottiglia o gli sconti nei negozi convenzionati.

Ma c’è un premio fedeltà che soprattutto fa gola: il cittadino che porterà più bottiglie, infatti, alla fine del mese sarà dispensato dal pagamento della bolletta dei rifiuti, che verrà pagata direttamente dalla Savno, la ditta che produce questi eco-compattatori. 

Per inserire le bottiglie, infatti, bisogna far leggere il proprio codice fiscale, come quando si comprano le sigarette ai distributori automatici. In questo modo la macchina vede chi mette dentro più bottiglie.

Come sottolinea La Tribuna di Treviso,

In una città delle dimensioni di Conegliano, Savno stima che vengano smaltite mille tonnellate di plastica ogni anno, con un risparmio di circa 3.500 tonnellate di petrolio, l’equivalente dell’energia usata da 15 mila frigoriferi in un anno. Ora tocca ai coneglianesi mostrare di credere nel progetto.


PER SAPERNE DI PIU'