Ambiente

Smog, Grillo attacca governo: “Passeggiano sui cadaveri”

Smog, Grillo attacca governo: "Passeggiano sui cadaveri"

Il post di Grillo

ROMA – Anche la politica scende in campo contro lo smog. E lo fa criticando i politici stessi. Tra i primi a sollevare le critiche è il leader del Movimento 5 stelle Beppe Grillo, dal suo blog in un post dal titolo “Morti di guerra in tempo di pace”.

“Il 2015 si chiuderà secondo l’Istat con 68mila morti in più rispetto al 2014. Come ai tempi delle grandi guerre. Le città italiane non sono state bombardate dalle potenze straniere, ma vivono sotto l’assedio di nemici silenziosi. Lo smog le sta rendendo sempre più simili a Pechino”.

E attacca,

“premier e ministri sono una sciagura per il Paese, il prezzo della loro spocchia lo stiamo pagando col sangue. Non si rendono conto di ciò che accade nel Paese. Litigano per mezzo punto percentuale di Pil e fanno decreti lampo di domenica per salvare le banche mentre passeggiano incuranti sui cadaveri di 68mila italiani che non hanno saputo proteggere”.

To Top