Ambiente

Versilia, depuratore guasto: divieto di balneazione per 20 stabilimenti alla foce del Motrone

Versilia, depuratore guasto: divieto di balneazione per 20 stabilimenti alla foce del Motrone
Versilia, depuratore guasto: divieto di balneazione per 20 stabilimenti alla foce del Motrone

Versilia, depuratore guasto: divieto di balneazione per 20 stabilimenti alla foce del Motrone

LUCCA – Un depuratore rotto e la Versilia diventa non balneabile. Accade alla foce del Motrone, dove dopo il guasto al depuratore di Pietrasanta, in provincia di Lucca, è stato disposto il divieto di balneazione da domenica 4 giugno e per ora sono 20 gli stabilimenti colpiti oltre al tratto di spiaggia libera. Daniele Mazzoni, il vice sindaco di Pietrasanta, ha poi esteso il divieto fino allo stabilimento Stella Bianca e ha spiegato:

“La situazione potenziale se confermata dai controlli attesi nelle prossime ore, può rappresentare un grave pericolo per l’igiene e l’incolumità e la salute dei bagnanti”.

Il divieto è temporaneo e precauzionale. La causa probabile è dovuta all’interruzione del depuratore, per mancanza di elettricità dopo le piogge domenicali. Un guasto durato poche ore che aveva provocato lo sversamento di liquami nei vicini fossi di via Arginello, filmati anche dai residenti della zona.

Il primo divieto di balneazione della stagione in Versilia è arrivato proprio quando non è ancora partita la sperimentazione per la diffusione di acido peracetico (un disinfettante), iniziata solo alla fossa dell’Abate. Per questo il sindaco di Pietrasanta Massimo Mallegni ha criticato il Comune di Camaiore, capofila dell’accordo di programma. “Se il peracetico fosse partito in tempo non saremmo stati costretti a questo divieto”, ha detto.

San raffaele
To Top