Blitz quotidiano
powered by aruba

Zorro, il pesce cugino (vegetariano) del piranha

ROMA – Si chiama Zorro ed è il ‘cugino vegetariano’ del pesce piranha: è la nuova specie di pesce scoperta in Brasile. Individuato per la prima volta nel 2007, il pesce per nove anni è sfuggito a qualsiasi tentativo di classificazione. Solo adesso l’analisi accurata delle sue caratteristiche fisiche ha ‘tolto la maschera’ a questo pesce e ha permesso di capire che si tratta di una nuova specie imparentata con i piranha.

Pubblicato sulla rivista ZooKeys, il risultato si deve ai ricercatori coordinati da Marcelo Andrade, dell’università federale di Pará, in Brasile. Il nuovo pesce, chiamato Myloplus Zorro, è ghiotto di semi e non di carne come il famoso cugino. Vive nei fiumi del Brasile e fa parte della famiglia di pesci d’acqua dolce chiamati dai brasiliani ‘pacu’ ma si distingue dai suoi parenti per alcune caratteristiche uniche del corpo.

Fra i principali ‘segni identificativi’, vi sono i denti particolarissimi: distribuiti su due file, formano un leggero arco e sono specializzati per schiacciare i semi. Sono stati proprio questi denti molto singolari a far stabilire ai ricercatori che si tratta di una nuova specie. Il pesce si distingue dagli altri della stessa famiglia anche per l’addome e il muso più arrotondati. Il suo corpo può raggiungere fino a 50 centimetri di lunghezza ed è di colore argento rossastro con marcature più scure lungo il lato superiore.

La testa è più scura del resto del corpo e il ventre è di colore giallo pallido. Il pesce Zorro vive in Amazzonia, nei fiumi Aripuana e Roosevelt, due affluenti del Rio Madeira, e preferisce i fondali rocciosi o sabbiosi che hanno profondità comprese tra circa 2 e 8 metri.