Blitz quotidiano
powered by aruba

Azerbaijan partecipa al restauro dei musei capitolini: donerà 110mila euro

ROMA – Il Campidoglio e lo Stato dell' Azerbaijan insieme per la valorizzazione del patrimonio storico e artistico della citta' eterna. Stamani il sindaco di Roma Gianni Alemanno e l'ambasciatore azero Vaqif Sadiqov hanno firmato una dichiarazione di intenti che prevede la donazione da parte della fondazione Heydar Aliyev, organizzazione non governativa presieduta dalla first lady dell'Azerbaijan, Mehriban Aliyeva, di 110 mila euro da impiegare nell'intervento di restauro di elementi architettonici nel Palazzo Nuovo dei Musei Capitolini.

I lavori inizieranno entro i prossimi quattro mesi e avranno una durata di sei. A beneficiare dell'intervento saranno cinque busti a tutto tondo, un erma (pilastrino di sezione quadrangolare), 23 rilievi con cornici in stucco e le cornici marmoree dei due portali di ingresso alla Sala dei Filosofi. I lavori saranno realizzati secondo il progetto predisposto da Roma Capitale sotto la direzione dei Musei Capitolini.

''Quello di oggi e' un momento significativo – ha commentato Alemanno prima della firma del documento – che rafforza i rapporti fra l'Italia e l'Azerbaijan, gia' da tempo avviati. Bisogna essere consapevoli che tutelare il patrimonio di Roma e' compito nostro, ma anche di tutta l'umanita' e deve esserci solidarieta' fra tutti i popoli per salvaguardarlo. Ringrazio la scelta lungimirante della first lady azera, un segnale di forte amicizia e la attendiamo al piu' presto a Roma''.

L'accordo di oggi si inserisce all'interno di una serie di forme di collaborazione culturale gia' avviate con l'Azerbaijan tra cui la mostra ancora in esposizione al Museo della civilta' romana 'Azerbaijan, la terra dei fuochi sulla via della seta' e la collocazione a Villa Borghese del monumento al poeta azero Nizami Ganjavi.


*campi obbligatori