Blitz quotidiano
powered by aruba

Affittopoli Milano. M5s: “204 mln mai riscossi dal Comune”

Affittopoli arriva anche a Milano: secondo una denuncia del Movimento 5 Stelle, ammontano a 204 milioni di euro i crediti non riscossi dal Comune per la locazione degli immobili di propria proprietà.

MILANO – Affittopoli arriva anche a Milano: secondo una denuncia del Movimento 5 Stelle, ammontano a 204 milioni di euro i crediti non riscossi dal Comune per la locazione degli immobili di propria proprietà. Lo affermano i parlamentari grillini in conferenza stampa a Roma presentando il risultato dell’indagine condotta dal M5S Milano ed esposta dal consigliere comunale Mattia Calise. “Tutto nasce dalle proteste di alcuni dipendenti comunali – sottolinea Calise – che avevano provato a fare luce sulla questione e si sono sempre visti chiudere la porta in faccia”.

“Sono venuti a bussare al MoVimento 5 Stelle e la porta l’hanno trovata spalancata. Tutto il lavoro che vi stiamo mostrando – aggiunge – lo abbiamo trasmesso alla procura di Milano anche perché nei miei confronti ci sono state delle attenzioni ‘poco piacevoli’ che sono andato immediatamente a denunciare”, aggiunge Calise.

“Fra i casi più discussi c’è quello di una persona, che risulta assegnataria di una casa popolare, ma allo stesso tempo presenta un Isee da 76mila euro. Leggendo i documenti si scopre anche che ha un patrimonio di 2 milioni di euro fra titoli e depositi bancari. Poi c’è un caso di un moroso che abita in una casa popolare ed ha un Isee da 98mila euro”.

“Fra i morosi troviamo anche la sede di un partito di maggioranza, di cui non possiamo fare il nome per questioni legati alla privacy, che deve ancora al Comune di Milano circa 20mila euro. I giornalisti facciano il loro dovere e la vadano a scovare”.

“Uno dei casi più macroscopici riguarda un ristorante del centro di Milano. Per questo i canoni non riscossi ammontano a oltre 500mila euro. Poi, il ristorante ha ceduto ramo d’azienda e quindi questi soldi non li vedremo mai. Poi lo stesso ristoratore ha riaperto in un altro immobile comunale lasciando un altro ‘buco’ di quasi 200mila euro. Ci chiediamo come sia possibile che una cifra così macroscopica sia passata sotto il naso dei nostri amministratori, di chi era chiamato a controllare, senza che nessuno se ne accorgesse”.

“Sulla scandalo affittopoli a Milano ci sono gravissime responsabilità. Mi domando dove fossero Sala e Parisi? Quando erano i city manager delle giunte passate cosa hanno controllato?”. Lo afferma Patrizia Bedori, candidata del M5S alle elezioni comunali di Milano, in conferenza stampa a Montecitorio. “Già abbiamo trovato altre situazioni. Chiederemo di istituire una commissione di inchiesta”, conclude.