beppe grillo

Beppe Grillo, auguri di buon compleanno al Movimento 5 stelle. E cita San Francesco

beppe-grillo-auguri

Beppe Grillo, auguri di buon compleanno al Movimento 5 stelle. E cita San Francesco (Foto Ansa)

ROMA – Beppe Grillo festeggia l’ottavo compleanno del Movimento 5 stelle con un lungo post sul Blog delle stelle. Un post in cui ricorda come “nel 2009 la volgata mediatica era che non esistevamo, nei sondaggi eravamo classificati come “gli altri”. Oggi si che esistiamo, quindi ci attaccano tutti i giorni”.

Oltre agli auguri ai vari consiglieri comunali e regionali, parlamentari nazionali ed europei e sindaci “che affrontano situazioni incredibili”, Grillo riserva degli auguri anche agli “esclusi, agli ultimi della nostra società, a chi non arriva a fine mese”, e cita più volte San Francesco d’Assisi, di cui oggi ricorre il giorno: “Tanti auguri a chi, come noi, si ispira al santo d’Assisi in un mondo che sembra averne dimenticato i valori e i principi fondamentali”.

Scrive Grillo:

Buon compleanno MoVimento 5 Stelle!
Tanti auguri a quelli che il 4 ottobre del 2009 erano al teatro Smeraldo a Milano con me e con Gianroberto.
Tanti auguri a tutti quelli che ci sono stati fin dall’inizio e a quelli che sono arrivati dopo e a quelli che ancora devono arrivare.
Tanti auguri ai nostri consiglieri comunali sparsi in tutta Italia e che ora sono più di 2.000.
Tanti auguri ai nostri sindaci (…)
Tanti auguri a tutti gli attivisti che non prendono una lira per il loro impegno, che rischiano il posto di lavoro per la loro attività politica e che senza di loro non saremmo mai arrivati dove siamo oggi.
Tanti auguri a tutti i cittadini che credono nella democrazia, nella libertà, nella possibilità di un futuro migliore per il nostro Paese.
Tanti auguri a tutti i Francesco e le Francesca.
Tanti auguri a chi, come noi, si ispira al santo d’Assisi in un mondo che sembra averne dimenticato i valori e i principi fondamentali.
Tanti auguri agli esclusi, agli ultimi della nostra società, a chi non arriva a fine mese, a chi rinuncia allo stipendio perché deve pagare prima i dipendenti, a chi è costretto a sgobbare all’estero, a chi non viene valorizzato, a chi proprio un lavoro non ce l’ha.
Auguri che facciamo a quella parte di veri imprenditori che, invece di passare le giornate per cercare di liberarsi del loro rischio di impresa (scaricandolo su altra parti) tenta l’impossibile per continuare il suo percorso.

Il giorno della riscossa sta arrivando.

Il MoVimento 5 Stelle è nato appena 8 anni fa, ma sta cambiando l’Italia grazie a ognuno di noi. Nel 2009 la volgata mediatica era che non esistevamo, nei sondaggi eravamo classificati come “gli altri”.

Oggi si che esistiamo, quindi ci attaccano tutti i giorni per timore che i cittadini ci scelgano per governare la Sicilia e l’Italia. Quando ci chiamano “incompetenti” non si riferisce certo alla capacità di fare ma, piuttosto, a quella di spartire e formare alleanze estemporanee con il solo scopo di confondere le idee ai cittadini. E così auguri a quelle larghe fette di società civile che si impegnano, in discussioni più o meno vaste, ad impedire questa confusione.

In conclusione, una frase proprio di San Francesco d’Assisi:

“Cominciate col fare ciò che è necessario, poi ciò che è possibile. E all’improvviso vi sorprenderete a fare l’impossibile”.

To Top