beppe grillo

Luigi Di Maio: “Se gli iscritti lo vorranno sarò candidato premier”

Luigi Di Maio: "Se gli iscritti lo vorranno sarò candidato premier"

Luigi Di Maio: “Se gli iscritti lo vorranno sarò candidato premier”

ROMA – “Se gli iscritti lo vorranno sarò candidato premier. Il nostro schema è obiettivo 40%. Nel 2013 nessuno ci credeva e siamo arrivati ad essere il primo partito ed anche sul risultato del referendum, che non mi voglio intestare, nessuno si aspettava che finisse addirittura a 60 a 40%”. Lo ha detto Luigi Di Maio a Radio Capital rispondendo alla domanda se non sia velleitario puntare a prendere il 40% dei voti alle elezioni per non dover fare alleanze per governare.

Di Maio quindi ha parlato di una possibile alleanza con la Lega: “Io non ho nessuna affinità con chi dice di dare fuoco sotto il Vesuvio. Se arriviamo primi alle elezioni ci presentiamo alle Camere e chiediamo di darci la possibilità di governare, votando sulle leggi. Nessuno si aspetti poltrone in cambio”.

Quindi su Renzi: “L’ossessione di Renzi per il M5s? Io preferisco parlare di temi. Non credo che i cittadini vittime della buona scuola o del jobs act pensino che il problema siano i 5 Stelle”. “Più che un test nazionale, il voto del 5 novembre lo vedo come un referendum: si può votare contro chi ha usato la Sicilia come un bancomat o votare per noi”. “E’ ovvio che il voto in Sicilia sarà un segnale utile. Anche nel 2012 dopo il successo in Sicilia siamo diventati la prima forza politica a livello nazionale” alle elezioni del 2013.

To Top