Blitz quotidiano
powered by aruba

Berlusconi, fratello Paolo dice: “Silvio uomo forte e buono”

MILANO – Silvio Berlusconi verrà operato al cuore nella settimana del 13 giugno per sostituire una valvola aortica. Il fratello Paolo Berlusconi è andato a trovarlo in ospedale e ai giornalisti dice: “E’ sereno, lui è un uomo forte, giusto e buono”. Anche Ottavio Alfieri, primario di chirurgia del San Raffaele, ha ribadito che Berlusconi è sereno in attesa dell’operazione e che condivide la frase: “Mi affido a Dio e ai medici“.

Il Secolo XIX scrive che intercettato all’uscita dall’ospedale San Raffaele di Milano, dove il fratello è ricoverato, Paolo Berlusconi ha detto ai giornalisti:

“L’ho visto ieri, l’altroieri. E’ sereno e poi è un uomo forte, giusto e buono. Quindi, il Signore gli darà una mano. Com’è l’umore? Stava riposando ieri quando sono venuto. Quando sarà operato? A metà della prossima settimana”.

La mattina di sabato 11 giugno a dare notizie del leader di Forza Italia è il professore Ottavio Alfieri, primario di chirurgia del San Raffaele, che all’Ansa ha dichiarato:

“Il Presidente Berlusconi è sereno. Mi affido a Dio e ai medici? Condivido molto questa frase. C’è sempre in tutte le cose che si fanno, in ogni atto curativo, l’imponderabile e questo sfugge alla capacità del chirurgo e alla possibilità di prevedere. Ci può essere qualcosa che si verifica indipendentemente da quello che si fa. Su quello che non è controllabile dalla scienza medica, affidarsi a Dio è una cosa che ha sicuramente molto senso. Poi, chiaramente, c’è la competenza dei medici, che è estremamente importante per assicurare il buon esito delle cose. Però non è tutto, c’è sempre un elemento, chiamiamolo di fortuna, che resta al di fuori delle possibilità di previsione”.

Per vedere il video dell’intervista a Paolo Berlusconi sul Secolo XIX clicca qui.


PER SAPERNE DI PIU'