Blitz Blog

Moretti: “Ferrovie in utile da 5 anni”. E i treni sporchi, in ritardo, guasti…

Moretti: "Ferrovie in utile da 5 anni". E i treni sporchi, in ritardo, guasti...

Un treno alla stazione Termini di Roma

ROMA – Mauro Moretti, l’ad di Ferrovie dello Stato, pochi giorni fa ha detto che ”i conti sono ancora una volta in utile per la quinta volta consecutiva” peccato che, caro Moretti, a prendere un treno tutto questo “utile” non si percepisce. Basta andarlo a chiedere alle centinaia di pendolari che, loro malgrado, pagano ogni anno biglietti sempre più cari per avere servizi spesso scadenti: carrozze sporche e strapiene, ritardi, disagi di ogni genere.

E ad accorgersene non sono solo quelli che il treno lo prendono ogni santa mattina, per raggiungere da casa il posto di lavoro. I servizi spesso non consoni a un Paese civile e a un servizio “in utile” appaiono lampanti anche a chi ha la disavventura di dover prendere un treno di tanto in tanto.

2x1000 PD

Guarda qui le 10 tratte ferroviarie peggiori d’Italia

Ecco, ad esempio, una testimonianza diretta fresca di giornata. Treno Napoli-Torino di passaggio a Roma Termini nella mattina del 20 dicembre 2012. Il treno arriva con mezz’ora di ritardo, e fin qui uno ci potrebbe anche passare sopra. Poi finalmente si riesce a prendere il treno ma a Livorno si ferma tutto e una voce avverte i passeggeri: questo treno si ferma qui per un guasto, per chi ha bisogno c’è il treno al binario accanto. Scene di panico, gente che si riversa sulle banchine e corre verso il treno “della salvezza”. Ci si entra tutti, e questo è già un successo, un servizio reso (in parte) al consumatore.

Si riparte, con la speranza di arrivare presto a destinazione, senza altri intoppi ma con l’animo di chi ne ha fin sopra i capelli di disguidi e contrattempi. Mentre si viaggia, sul treno “buono”, ecco un’altra voce dall’altoparlante che avverte i viaggiatori: “Per un guasto le porte di alcuni vagoni non si aprono, i signori viaggiatori sono quindi pregati di uscire dalle carrozze…” x e y. Ora, Moretti, complimenti per gli utili di gestione, ma quando vedremo anche noi i frutti?

 

5 Comments

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

To Top