Blitz Blog

Papa Francesco: “Risposi male alla maestra e mia madre mi punì. Ora non accade”

Papa Francesco: "Risposi male alla maestra e mia madre mi punì. Ora non accade"

Papa Francesco: “Risposi male alla maestra e mia madre mi punì. Ora non accade”

ROMA – Papa Francesco una volta alle elementari rispose male alla maestra e la madre lo punì. Una cosa che oggi non accade più dice il Papa rispondendo alle domande dei ragazzi delle “Scuole della pace”, parlando del patto educativo tra famiglia, scuola e società e spiegando che “oggi tante volte i genitori difendono i figli e non gli educatori”.

“Parlo di una cosa che ho vissuto nella mia patria – ha detto – quando andavo a scuola il maestro scriveva una nota, poi a casa ci rimproveravano, vi dirò un aneddoto, ero in quarta elementare, cioè nove anni, e ho detto una cosa brutta alla maestra, la maestra ha scritto sul quaderno alla mia mamma, perché ha pensato ‘se questo a nove anni è capace dirmi quello che mi ha detto, cosa farà a venti?’. Il giorno dopo è venuta la mamma, la maestra ci ha lasciato da fare degli esercizi e dopo sono stato chiamato, e la mamma davanti alla maestra mi ha rimproverato e mi ha detto di chiedere perdono alla maestra, ho chiesto perdono, la maestra mi ha dato un bacio, e sono tornato in classe, io un po’ vincitore, ‘non è stato tanto brutta’, ma questo era il primo atto, secondo atto è accaduto quando sono tornato a casa”. Qui il Papa fa il gesto delle botte, suscitando anche un applauso.

Cosa voglio dire? – ha spiegato – voglio dire che c’era un patto educativo famiglia-scuola, mentre oggi tante volte, se nella scuola il professore o la professoressa rimprovera l’alunno, sono i genitori a venire il giorno dopo a rimproverare il maestro e la maestra per questa ‘aggressione a mio figlio'”.

San raffaele
To Top