Blitz quotidiano
powered by aruba

Polonia – Francia: rissa tra governi per 50 elicotteri e una… forchetta

ROMA – Polonia-Francia: rissa tra governi per 50 elicotteri e una… forchetta. Il presidente francese Francois Hollande ha cancellato la sua visita a Varsavia per protestare contro la rinuncia all’acquisto di 50 elicotteri militari Caracal prodotti da Airbus da parte del governo polacco. Hollande sarebbe dovuto andare a Varsavia il 13 ottobre per presiedere insieme con la premier Beata Szydlo le consultazioni bilaterali polacco-francesi. Il valore del contratto di Caracal era di 13,5 miliardi di zloty (3,2 miliardi di euro).

Addirittura furiosa – segnala il quotidiano inglese The Guardian – la reazione del chief executive di Airbus Tom Enders che ha sottolineato come mai la compagnia è stata trattata così male da un governo. La Francia, per ritorsione, ha anche ritirato l’invito alla delegazione polacca alla prossima fiera industriale Euronaval in programma la prossima settimana. Non proprio composte le reazioni del governo conservatore polacco.

Il ministro della difesa Bartosz Kownacki ha lamentato il fatto che i francesi li hanno invitati per poi sbattergli la porta in faccia. Del resto, ha aggiunto, “questa gente è la stessa a cui i polacchi hanno insegnato a mangiare con la forchetta un paio di secoli fa, e questo spiega il comportamento di oggi”. Espressioni forti stigmatizzate dal portavoce del governo, dall’opposizione liberal e dai media polacchi: su tutti la battuta del settimanale Polityka che sul sito web irrideva il ministro, “forse il primo politico a suicidarsi diplomaticamente con una forchetta”.

Che poi, a guardare un po’ meglio la storia, sia a polacchi e francesi sono stati gli italiani ad insegnare il codice di comportamento che va sotto il nome di galateo, posate comprese. Kowwnacki si riferiva certamente a Re Enrico III di Francia (ma nel XVI secolo non un paio di secoli fa) che introdusse la forchetta e che era stato eletto precedentemente re di Polonia. Gli storici si dividono sulla primogenitura. C’è chi propende per l’ipotesi che Enrico, nel viaggio dalla Polonia verso la Francia abbia soggiornato a Venezia dove avrebbe appreso la novità della forchetta.

Altri sostengono che imparò ad usare l’utensile da tavola proprio in Polonia dove fu la regina polacca, ma italianissima di origine Bona Sforza, a introdurre la forchetta una cinquantina d’anni prima. E in ogni caso, nel raffinato e decadente mondo bizantino la forchetta era d’abitudine a corte da almeno mille anni…