blitztv

Banksy critica gestione profughi Calais: censurato VIDEO

Banksy critica gestione profughi Calais: censurato

Banksy critica gestione profughi Calais e a Londra viene censurato (foto Ansa)

LONDRA – Banksy critica gestione campo profughi di Calais e viene censurato. Il noto disegnatore ha colpito questa volta a Londra, dove è stato subito censurato per aver disegnato davanti all’ambasciata d’Oltralpe un’opera che critica la gestione del campo profughi di Calais.

L’ultima opera di street art di bansky è stata infatti già ‘oscurata’ con un pannello. Il tema è il musical tratto dal capolavoro di Victor Hugo ‘Les Misérables’: una giovane donna, ispirata al celebre romanzo, con le lacrime agli occhi a causa dei gas lacrimogeni. Alle sue spalle una bandiera francese e a terra una bomboletta. Sulla sinistra, in basso, c’è un codice QR che rimanda a un video dell’operazione di sgombero del 5 gennaio scorso al campo profughi di Calais, dove erano stati impiegati lacrimogeni e proiettili di gomma.

2x1000 PD

Una tematica non nuova a Bansky, che alcuni mesi fa aveva realizzato quattro graffiti proprio a Calais, uno dei quali raffigurava Steve Jobs con un vecchio computer Apple in mano e una sacca in spalla. Un modo per ricordare che Steve Jobs era nato da un padre di origine siriana prima di essere adottato. “Apple – aveva dichiarato Bansky – paga più di 7 miliardi di tasse all’anno ed esiste soltanto perché venne accolto un giovane arrivato da Homs”.

To Top