blitztv

Brigata San Marco: cos’è e chi ne fa parte VIDEO

Brigata Marina San Marco: cos'è e chi ne fa parte

Brigata Marina San Marco: cos’è e chi ne fa parte

ROMA – La Brigata Marina San Marco: cos’è? Chi ne fa parte? Qual è l’iter formativo di quelli che saranno i “fucilieri”? Un articolo pubblicato nel 2013 sul sito della Marina Militare racconta che si tratta di un reparto d’elite con alle spalle una storia quasi centenaria:

“era il 17 marzo 1919 quando Vittorio Emanuele III conferì al Reggimento Marina, che aveva difeso eroicamente Venezia – caposaldo meridionale della linea del Piave -, il nome di San Marco, costituito dai quattro battaglioni Bafile, Caorle, Grado e Golametto. Nomi che ricorreranno nella storia dei fucilieri con il leone dorato sulle mostrine rosse. Oggi la Brigata è suddivisa in tre reggimenti con in forza circa 3000 unità”.

“Il 1° Reggimento San Marco, erede storico della fanteria da sbarco, custodisce le tradizioni più gloriose legate al nome di San Marco, comprese la bandiera di Guerra dell’allora Battaglione e la bandiera Colonnella, ed è l’unità da combattimento destinata agli sbarchi anfibi ed ha tre battaglioni: il “Grado”, ossia il battaglione d’assalto; quello “combat support” che raggruppa in sé le funzioni di supporto al combattimento (mortai pesanti, difesa contraerea di punto, attività controcarro, unità esploranti, compagnia Genio guastatori “anfibi” e Nucleare Battereologica e Chimica); il battaglione “combat service support” che provvede alla logistica di prima linea”.

“Il 2° Reggimento San Marco risponde alle esigenze dei moderni scenari marittimi, fornisce alle navi italiane impegnate nelle missioni internazionali i team di sicurezza per la force protection e gli abbordaggi dei mercantili da ispezionare, ma anche gli ormai famosi Nuclei Militari di Protezione imbarcati sui mercantili battenti bandiera Italiana, per la lotta contro la pirateria. Il 3° Reggimento San Marco ha il compito primario delle difesa delle installazioni della Marina Militare con tutti i militari impiegati nell’ex “Servizio Difesa Installazioni” oggi inquadrati nei suoi battaglioni Nord, Centro e Sud”.

“Dipendono dal 3° Reggimento anche la compagnia Servizio Onori Capitale e la Compagnia Emergenze Nazionali, impiegata in caso di calamità. Nonché il Battaglione Scuole Caorle, meglio conosciuto come “Fucina Leonis”, per la formazione di tutti i fucilieri. Il Battaglione Supporto al Comando comprende la Compagnia Recon, che svolge le operazioni avanzate prima dello sbarco; la Compagnia C4 che garantisce le trasmissioni nei teatri operativi; la Compagnia Supporto Tecnico che assicura la capacità di primo intervento tecnico su tutte le apparecchiature elettroniche, optoelettroniche e di armamento in zona d’operazione. Il Gruppo Mezzi da Sbarco garantisce la condotta dei mezzi da sbarco dalla nave appoggio all’obiettivo, ma assicura anche la gestione e l’organizzazione della spiaggia di sbarco rendendo possibile l’operazione anfibia. Il Quartier Generale della Brigata Marina è la componente stanziale della Brigata: nato dalla fusione tra il Comar/Maribase Brindisi e il quartier generale della Forza da Sbarco, assicura il funzionamento delle infrastrutture a Brindisi”.

To Top