Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Caserta, badge nascosto nel polsino: altri 7 furbetti

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

CASERTA – Marcava i badge dei colleghi dopo averli nascosti nel polsino della camicia. Ancora “furbetti del cartellino”, ancora a Caserta. Sono stati scoperti nel comune di Parete: si tratta di 7 dipendenti comunali sospesi dal servizio su ordine del gip del Tribunale di Napoli Nord per assenteismo.,

Tra i comportamenti illeciti accertati spicca quello di un addetto: formalmente presente in ufficio, di fatto a scaricare la frutta dell’azienda di famiglia durante l’orario di lavoro. Il provvedimento, richiesto dalla Procura che ha coordinato le indagini, è stato notificato dai carabinieri; gli indagati rispondono di truffa ai danni di un ente pubblico e false attestazioni. Alcuni dipendenti, è emerso, si sono assentati dal lavoro anche per un’intera settimana, nonostante il loro badge risultasse regolarmente timbrato.

Gli accertamenti, che si sono avvalsi di una telecamera installata dai carabinieri proprio sopra la macchinetta per i badge, sono andati avanti per un mese, dall’aprile al maggio di quest’anno, e hanno permesso agli inquirenti di scoprire tutta una serie di condotte truffaldine, poste in essere da Lsu e dipendenti dell’ufficio tecnico e dell’anagrafe. C’è chi ne timbra spudoratamente più di uno e chi prova a camuffare l’extra badge nel polsino della camicia.

 


PER SAPERNE DI PIU'