Blitz quotidiano
powered by aruba

Claudio Gioè, protagonista di tante fiction Rai sceglie M5S

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

ROMA – Claudio Gioè, protagonista di tante fiction Rai, sceglie il Movimento 5 stelle. L’attore celebre per le fiction Il Bosco e Il Sistema si schiera al fianco di Alessandro Di Battista di M5s e sarà presente all’appuntamento del 3 giugno in Piazza del Popolo a Roma.

Claudio Gioè nasce a Palermo, ma vive ormai  Roma da 24 anni, quando dopo la maturità arrivò nella Capitale per frequentare l’Accademia Nazionale di Arte Drammatica Silvio d’Amico. Da allora l’attore palermitano, e romano d’adozione, ha preso a parte a diverse miniserie e telefilm per la Rai e ha partecipato a diversi film italiani sul grande schermo.

Degna di nota la sua interpretazione di Totò Riina nella serie Il Capo dei capi, in onda nel 2007 su Canale 5, ruolo in cui fu particolarmente apprezzato dallo stesso Riina, che definì la sua interpretazione “portentosa”.

Dal mafioso sul piccolo schermo, a uomo e attore politicamente impegnato per la legalità nella vita reale, anche Claudio Gioè passa al Movimento 5 stelle e si schiera apertamente con la nuova forza politica orfana di Gianroberto Casaleggio . Alessandro Di Battista, politico del Movimento 5 stelle, sul Blog di Beppe Grillo lancia l’appello agli elettori per la manifestazione di venerdì 3 giugno a Piazza del Popolo in cui ci sarà anche Claudio Gioè:

“Venerdì 3 Giugno dalle 18 in avanti, fino alle 22, vi aspettiamo in piazza, a Piazza del Popolo. Metteteci alla prova: soprattutto mi rivolgo agli scettici, a tutti coloro che pensano “siete tutti uguali!”, dateci un’occasione quantomeno di mostrarvi il nostro programma per Roma senza intermediari. Conoscerete le nostre proposte, poi valuterete se sono buone o meno.

Io non vi chiedo il voto, vi chiedo però di scendere in piazza, di amare la piazza, di spegnere un po’ la televisione che in questo momento sta tirando valanghe di letame contro il M5S perché è evidente che chi ha gestito il potere, gli appalti su Roma negli ultimi 20 anni ha paura di perdere questa possibilità di continuare ad arricchirsi sulla pelle di noi romani. Scendete in piazza con noi ascolterete Virginia Raggi, il nostro candidato sindaco, ci sarò anch’io, ci sarà Luigi Di Maio, ci sarà Dario Fo a parlare di cultura, e ci sarà anche Claudio Gioè:

“Sì, un italiano che viene da Palermo e che vive a Roma da 24 anni, e che ne ha viste passare di amministrazioni in questa città. Credo che dopo gli scandali di Mafia Capitale di cui abbiamo letto tutti sia veramente arrivato il momento di chiedere ai romani un atto di responsabilità, un atto di coraggio per cercare di dare una sterzata decisiva all’amministrazione di questa città che è la capitale d’Italia, il nostro orgoglio, vogliamo che tutti i cittadini italiani vogliano che ritorni nel suo splendore. Ci vediamo tutti quanti in Piazza del Popolo.”

Tra l’altro, citando Mafia Capitale, io ricordo che Buzzi che oggi è sotto processo ha sostenuto il PD e ha partecipato alle cene del presidente del Consiglio Renzi, 1500 “a capoccia” come si dice a Roma. Ecco, il M5S non ha grazie a Dio questi supporter, non ha i lobbisti del cemento alle spalle, i lobbisti dei rifiuti romani, che hanno fatto il bello e il cattivo tempo anche sulla gestione dei rifiuti qui nella capitale. Noi ci finanziamo attraverso le microdonazioni, un grande evento come quello di Piazza del Popolo ovviamente ha un costo, dateci una mano, piccole donazioni, un euro, due euro, così avremo un unico lobbista a cui rendere conto ovvero il popolo romano. Ci vediamo il 3, in piazza.
Ciao a tutti!”.