Blitz quotidiano
powered by aruba

Donald Trump: “Dai rifugiati attentati come 11 settembre”

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

WASHINGTON – “I rifugiati faranno attentati come quello dell’11 settembre 2001″: ultima uscita choc di Donald Trump. Il candidato repubblicano alla Casa Bianca torna a far parlare di sé. E ribadisce la sua linea sui migranti: “Ci saranno attacchi inimmaginabili, attacchi compiuti da quelle persone che stanno entrando adesso nel Paese”.

Trump si dice certo di queste previsioni fosche: “I rifugiati che arrivano non hanno soldi, ma hanno i telefonini. Chi gliele paga le ricariche? Hanno cellulari con la bandiera dell’Isis. E si aspettano che noi li accogliamo a braccia aperte… Siamo governati da incompetenti o da gente che non ha a cuore l’interesse del Paese”, ha detto trump in un’intervista telefonica al programma radio Green Line del Nbpc, il sindacato della Guardia di frontiera americana che lo appoggia, ripresa da BuzzFeed. 

Trump è anche tornato sul tema Regno Unito, dopo le dure prese di posizione nei suoi confronti da parte del premier britannico David Cameron e del neo-eletto sindaco di Londra Sadiq Khan, primo musulmano a ricoprire questa carica. Secondo Trump, se lui venisse eletto gli Stati Uniti potrebbero non avere una buona relazione con la Gran Bretagna, ha detto il candidato repubblicano, in un’intervista all’emittente britannica Itv, affermando di ”essere offeso” per quanto detto dal premier britannico, che ha definito come stupidi i suoi commenti sui musulmani, e dal nuovo sindaco di Londra, che lo ha accusato di avere una ”visione ignorante” dell’Islam. Alle parole di Trump hanno risposto i portavoce del premier e del primo cittadino, che non intendono ritirare le loro affermazioni.

Nei giorni scorsi, all’indomani della sua elezione, Sadiq Khan aveva detto: “Se Trump vincerà, non potrò andare negli Stati Uniti per via della mia religione”, dal momento che Trump in passato ha detto di voler negare l’ingresso negli Stati Uniti ai musulmani. Il candidato repubblicano gli aveva risposto dicendosi “disponibile a fare una eccezione per lui”. Al che Khan aveva ribattuto: “Trump ha una visione ignorante dell’Islam”. L’ultima replica è, ora, di Trump: “Khan non conosce le mie intenzioni. Penso siano state dichiarazioni maleducate e francamente gli dico che le ricorderà”.

Anche sulla Brexit Trump ha rinnegato la linea di Obama filo-Cameron. Per il tycoon non ci sarà “alcun impatto sul commercio tra Stati Uniti e Regno Unito nel caso di uscita di Londra dall’Unione europea. Tratterò tutti con giustizia, ha detto Trump, ma per me non farà alcuna differenza se i britannici sono nella Ue o meno”.

 

 


PER SAPERNE DI PIU'