Blitz quotidiano
powered by aruba

Garry Marshall è morto. Addio al regista di “Pretty Woman”

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

LOS ANGELES – E’ morto martedì 19 luglio a 81 anni Garry Marshall, regista di successi come “Pretty Woman” e creatore di famose serie tv quale “Happy Days”.

Oltre al film del 1990 che ha regalato la notorietà a Julia Roberts agli inizi della sua carriera, Marshall ha diretto altre commedie romantiche di successo come “Paura d’amare” del 1991 con Al Pacino e Michelle Pfeiffer e “Se scappi ti sposo” del 1999, in cui tornarono a lavorare insieme la Roberts e Richard Gere.

Tra le serie tv da lui create, insieme a “Happy Days”, famosa in Italia agli inizi degli anni ’80 fu anche “Mork e Mindy”, in cui un giovane Robin Williams interpreta la parte di un alieno arrivato sulla Terra con un’astronave a forma di uovo e ospitato nella propria soffitta da una ragazza che cerca di introdurlo alle usanze umane.

Marshall fu anche attore, comparendo tra l’altro in episodi di “E.R., medici in prima linea”, “Sabrina, vita da strega”, “Broters and Sisters” e “La vita secondo Jim”.

Figlio del produttore cinematografico Anthony Wallace Marshall e della insegnante di danza statunitense di origini scozzesi e inglesi, il regista nacque in una famiglia di immigrati italiani, il cui nome originario era Masciarelli, ma, dopo la nascita di Garry, venne modificato in Marshall.

Immagine 1 di 7
  • Garry Marshall è morto. Addio al regista di "Pretty Woman" 8
Immagine 1 di 7

 

 


PER SAPERNE DI PIU'