Blitz quotidiano
powered by aruba

Isis, finale Champions: attentato a tifosi Real Madrid

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

BAGHDAD – Nuovo feroce attacco del cosiddetto Isis contro un club di sostenitori del Real Madrid. Almeno dodici tifosi sono stati uccisi e otto sono stati feriti da terroristi dello Stato Islamico mentre stavano guardando la finale di Champions League contro l’Atletico Madrid sabato 28 maggio.

All’entusiasmo dei tifosi sostenitori del Real Madrid, quattro uomini armati hanno iniziato a sparare in modo indiscriminato sulle vittime nel fans club di Baquba, a circa 40 miglia a nord di Baghdad. 

Ziad Albidani, presidente del gruppo, ha detto al quotidiano sportivo spagnolo AS che l’attacco è avvenuto verso la fine della partita, prima del rigore decisivo realizzato da Cristiano Ronaldo.

Le vittime, di età compresa tra i 18 e i 30 anni, sono probabilmente cittadini iracheni. I terroristi, ritenuti membri del cosiddetto Isis, sono fuggiti e devono ancora essere catturati.

L’attentato è accaduto a due settimane di distanza da quello del 13 maggio, in cui tre uomini armati, dopo aver aperto il fuoco al caffè Al Furat uccisero almeno 16 persone. La maggior parte delle vittime, anche in quel caso, erano tifosi del Real Madrid, ma è stato ucciso anche il personale del bar, altri avventori, e al tragico bilancio vanno aggiunti anche venti feriti.

L’Isis in seguito ha rivendicato la strage con un video che mostra raccapriccianti immagini del bagno di sangue. Il presidente del Real Madrid, Florentino Perez, ha dedicato la vittoria della Champions League ai tifosi uccisi nel massacro del 13 maggio, prima che arrivasse la notizia dell’ennesimo attacco.

(Nelle foto e nel video l’attentato del 13 maggio scorso)

 

Immagine 1 di 7
  • YOUTUBE Attentato Isis Iraq: 16 morti fan club Real Madrid 8
Immagine 1 di 7

 


PER SAPERNE DI PIU'