Blitz quotidiano
powered by aruba

Madre abusa del figlio e lo uccide insieme alla compagna

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

EDIMBURGO – Una donna e la sua compagna, Rachel e Nyomi Fee, sono state condannate per aver abusato del figlioletto di Rachel di due anni e per averlo ucciso. Secondo quanto appurato dalla pubblica accusa, le due donne avrebbero seviziato il piccolo Liam, avuto da Rachel da una precedente relazione con un uomo, lo avrebbero chiuso in gabbia con il loro cane, lo avrebbero costretto a mangiare i suoi escrementi. E alla fine lo avrebbero ucciso.

Al processo le due donne, entrambe scozzesi, hanno accusato della morte del piccolo Liam un altro bambino. Ma durante i colloqui con gli psicologi e gli assistenti sociali è emerso con chiarezza che il bimbo accusato non aveva fatto nulla.

I fatti risalgono al 2014, ma solo adesso è arrivata la condanna da parte del tribunale di Livingstone. Durante l’udienza le donne non hanno mostrato alcun dispiacere o pentimento, riferisce la Bbc, che le descrive come “impassibili”.

Terribili i dettagli delle sevizie emersi durante il processo. Le due donne avrebbero abusato sia di Liam sia di un altro bambino. Avrebbero chiuso entrambi in una gabbia, avrebbero fatto dormire Liam in un letto completamente fradicio e lo avrebbero minacciato di tagliargli i genitali con una sega.

Sul corpo del bimbo moltissimi i segni di percosse e violenze. Il bambino, prima di morire, è stato più volte legato e picchiato. Le due donne, tra cui la madre naturale di Liam, sono state condannate all’ergastolo.

 

 

 


PER SAPERNE DI PIU'