Blitz quotidiano
powered by aruba

Maltempo: bomba d’acqua a Milano, tromba d’aria scoperchia asilo a Pisa VIDEO

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

MILANO – Una bomba d’acqua si è abbattuta sulla città di Milano la mattina del 5 agosto. La perturbazione dal nord Europa è arrivata venerdì, portando un’ondata di maltempo al centro e nord Italia. Dalle trombe d’aria e i temporali tra Conegliano e Pisa, fino ai forti temporali su Milano e nella provincia di Bolzano, dove è scattato il livello di attenzione per il fiume Adige vicino Marlengo. Allagamenti, alberi sradicati e case scoperchiate sono i primi danni causati da questa ondata di maltempo arrivata proprio nel primo weekend di agosto.

Tromba d’aria e allagamenti a Pisa.

Piccoli allagamenti in centro e danni sul litorale per il violento temporale che si è abbattuto stamani su Pisa. In particolare, a Marina di Pisa si sono formate tre trombe marine, una delle quali ha provocato danni a uno stabilimento balneare e alla copertura di una scuola materna. Secondo quanto riferisce il quotidiano online dell’amministrazione comunale, la situazione più critica è proprio quella del litorale pisano dove il vortice “ha danneggiato completamente il tetto dell’asilo di Santa Maria Ausiliatrice” e sul posto è intervenuta la polizia municipale che ha fatto uscire i bambini del centro estivo: non ci sono feriti. Nel centro cittadino sono caduti 37 mm di pioggia in poco più di un’ora e vigili del fuoco e protezione civile hanno effettuato diversi interventi per far defluire i ristagni d’acqua che si erano accumulati rallentando la circolazione. Qualche disagio anche sulla strada che collega il centro a Marina di Pisa con cassonetti che hanno invaso la sede stradale forse per colpa del vento.

Nubifragi e alberi sradicati nella provincia di Treviso.

Un forte temporale ha interessato le zone di Conegliano, Pieve di Soligo, Montello, nel trevigiano. Molti gli interventi dei vigili del fuoco per cadute alberi a Giavera del Montello, a Volpago e a Conegliano, dove ci sono strade allagate con 40 centimetri di acqua. Sempre a Conegliano è caduto un cornicione sulla carreggiata stradale, mentre il vento ha completamente scoperchiato il tetto di un negozio. Di fronte all’ospedale della stessa località trevigiana le squadre hanno estratto due persone che erano rimaste incastrate in auto per la caduta di un albero.

Fiume Adige, livello di attenzione dopo le piogge.

Un’ondata di maltempo ha investito in queste ore l’Alto Adige. La strada statale 44 della val Passiria è chiusa tra Rifiano e San Martino per diverse frane. Non ci sono deviazioni e si sono formate lunghe code. La strada dovrebbe essere riaperta nel corso della mattina del 5 agosto. A San Martino sono caduti 120 millimetri di poggia in cinque ore, ovvero il valore medio di tutto agosto, informa il meteorologo della Provincia di Bolzano, Dieter Peterlin, su Facebook. Soprattutto nella zona tra Merano e Bolzano i vigili del fuoco hanno registrato numerosi interventi per allagamenti e piccoli smottamenti.

A causa delle forti precipitazioni delle ultime ore, è scattato il livello di attenzione per il fiume Adige nei pressi di Marlengo, per l’Isarco e per il Rio Ridanna. La centrale provinciale di emergenza ha registrato in meno di cinque ore 140 richieste di intervento. Attualmente nevica fino a 2.500 metri, ma già in serata il tempo dovrebbe migliorare e domani dovrebbe fare ritorno l’estate.

(Fonte YouReporter)

 

Immagine 1 di 5
  • Maltempo: bomba d'acqua a Milano, tromba d'aria scoperchia asilo a Pisa VIDEO
Immagine 1 di 5

Initialize ads


PER SAPERNE DI PIU'