blitztv

Monteroni: ultrà leccesi picchiano tarantini durante una partita di basket VIDEO

Lecce, incappucciati invadono campo con spranghe durante la partita di basket VIDEO

Lecce, incappucciati invadono campo con spranghe durante la partita di basket

MONTERONI DI LECCE – Raid di ultrà leccesi contro i rivali tarantini durante una partita di basket. Un gruppo di leccesi armati di bastoni ha fatto irruzione nel palazzetto dello sport di Monteroni, vicino Lecce, la sera di mercoledì 29 marzo, quando stava per concludersi la gara di basket del campionato di serie B, girone D, un derby tra la Quarta Caffè Monteroni e la PuMa Trading Basket Taranto – Cus Jonico.

L’incontro è stato sospeso per una decina di minuti e si è poi concluso regolarmente con la vittoria dei padroni di casa. La scintilla dello scontro, secondo alcune testimonianze, è nata da qualche coro lanciato dagli spalti da un gruppo di supporter tarantini contro il Salento la squadra di calcio del Lecce.

Fatto sta che a 40″ dal fischio di chiusura, è la ricostruzione fornita dai carabinieri, nel palazzetto ha fatto irruzione dall’ingresso principale un gruppo di una trentina di persone incappucciate e armate di bastoni che ha raggiunto sugli spalti il settore dei tifosi ospiti, aggredendoli e colpendoli con le mazze. Dopo circa due minuti gli aggressori sono fuggiti da una porta posteriore, inseguiti inutilmente dai carabinieri.

Non ci sarebbero feriti. Il video della telecronaca dell’emittente tarantina Studio 100, pubblicato su Youtube e ripreso da pagine Facebook e siti di quotidiani nazionali, mostra il momento dell’arrivo degli aggressori incappucciati e le urla sugli spalti delle persone che, spaventate, si allontanano alla rissa.

Questi i comunicati delle due società, Monteroni e Cus Jonico Taranto, su quanto accaduto mercoledì sera:

MONTERONI: In relazione a quanto di increscioso e deprecabile è successo nella tarda serata, al termine di Quarta Caffè-Pu.Ma. Trading Taranto, di ieri c/o il Palazzetto di Monteroni, con l’aggressione subita dai tifosi tarantini da parte di un gruppo non ben identificato di teppisti entrati nella struttura incappucciati e armati di bastoni e spranghe, “la società Nuova Pallacanestro Monteroni – in una nota riportata sul proprio sito ufficiale – condanna gli eventi accaduti, sottolineando come tali soggetti, del tutto estranei ad entrambe le società e tifoserie, abbiano arrecato un danno ai colori monteronesi e tarantini, agli staff tecnici, ai giocatori, ai tifosi e allo sport tutto, con un comportamento fuori da ogni logica civile”.

TARANTO: “Da registrare però un increscioso atto di violenza che si è verificato negli ultimi istanti di gioco quando un gruppo di teppisti incappucciati, non riconducibili al basket, è entrato nel Palazzetto degli Ulivi assalendo lo sparuto gruppo di tifosi rossoblu presenti sugli spalti, reo di qualche coro di troppo filocalcistico, per poi dileguarsi. La partita poi è ripresa ugualmente per concludersi tra il disappunto e lo spavento generale anche dei tifosi casalinghi.”
Il Cus Jonico Basket Taranto ringrazia la società salentina per la vicinanza mostrata sin da subito dal proprio presidente Luigi Messa nei confronti del “collega” Sergio Cosenza e di tutto lo staff, tecnico e dirigente, rossoblu presente al Palazzetto degli Ulivi e altresì stigmatizza l’episodio ma anche come la notizia è stata riportata da alcuni organi di stampa in rete, con conseguente ridda di commenti beceri dei “leoni da tastiera”.

To Top