Blitz quotidiano
powered by aruba

Nizza: “Ecco il camion, è sotto casa mia”. VIDEO del regista Marco Rampoldi

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

NIZZA – “Ecco il camion, è arrivato sotto casa mia”: nel VIDEO del regista italiano Marco Rampoldi, girato dal terrazzo della sua casa sulla Promenade des Anglais, il lungomare di Nizza, si vede il camion bianco, fermo dopo essere stato crivellato di colpi dalla polizia francese.

Nel tir di 15 metri c’è un tunisino di 31 anni, residente a Nizza, che con la sua folle corsa di quasi 2 chilometri lanciato a 80 km all’ora nella zona chiusa al traffico del lungomare, ha causato 84 morti e oltre 100 feriti. Fra i morti e i feriti molti sono bambini (sono 54 i bimbi ricoverati in ospedale).

Rampoldi, registra teatrale, commenta così le immagini: “Allora questo che vedete è il camion che è passato su quelle persone che si vedono a terra avvolte nei sacchi. Evidentemente gli spari che abbiam sentito erano quelli dei poliziotti che hanno ammazzato questo grandissimo figlio di una p… che se ne morisse all’inferno… Qua si vedono le macchine dei pompieri, questa è la Promenade des Anglais… è tutto un continuo di sirene. Però a quanto pare è stato questo mezzo – questa è casa nostra, siamo proprio qua davanti, è proprio sotto il nostro balcone. Deve essere arrivato da là, la Promenade oggi era chiusa, e ha fatto 300 metri travolgendo tutte le persone che trovava”.

Immagine 1 di 34
  • Attentato Nizza, è stata una poliziotta a uccidere il killer
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
Immagine 1 di 34

PER SAPERNE DI PIU'