Blitz quotidiano
powered by aruba

Orlando, musulmani condannano strage e donano sangue

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

ORLANDO – La comunità musulmana della Florida condanna gli attacchi terroristici al locale gay Pulse di Orlando di sabato notte e lancia un appello per la donazione del sangue per i feriti. E’ questa la risposta dei membri della sezione della Florida del Consiglio sulle relazioni americano-islamiche.

“Condanniamo questo mostruoso attacco e offriamo le nostre sentite condoglianze alle famiglie e ai cari di tutti coloro che sono stati uccisi o feriti”, ha detto Rasha Munarak, il coordinatore regionale del CAIR della Florida. “La comunità musulmana si unisce ai nostri amici americani nel ripudiare chiunque o qualunque gruppo che cerchi di giustificare o scusare un simile atto di violenza”.

La polizia ha reso noto che l’attentatore, Omar Mir Seddique Mateen, 29 anni, sabato notte intorno alle 2 ha preso alcuni ostaggi e ha fatto fuoco all’interno di un nightclub LGTB di Orlando. Almeno cinquanta persone sono morte nell’attentato, oltre cinquanta sono rimaste ferite.

Se dall’FBI hanno confermato che Mateen era di religione musulmana, il direttore della comunicazione della CAIR Florida, Wilfredo Ruiz, ha detto che non è chiaro se praticasse.

“Il suo è un nome arabo, ma noi non sappiamo se era musulmano. Non sappiamo se questo ragazzo era un praticante o no”, ha spiegato Ruiz, ribadendo che CAIR condanna questa sparatoria e “tutti gli attentati terroristici”. “Abbiamo una forte ed inequivocabile condanna di questo mostruoso attacco criminale. Questo è un atto di violenza che non trova spazio nella nostra comunità e in nessuno che si possa professare davvero musulmano. Questo è l’esatto opposto di quello che noi chiediamo di fare durante il Ramadan”.

 

Immagine 1 di 8
  • Sparatoria a Orlando in club gay 3
Immagine 1 di 8

PER SAPERNE DI PIU'