Blitz quotidiano
powered by aruba

VIDEO Riccardo Garrone: “E anche sto Natale…”

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

ROMA – Riccardo Garrone: “E anche sto Natale…”. Tantissima verità, anche se un po’ volgare, in una frase di pochi secondi. Riccardo Garrone, attore e doppiatore morto ieri 14 marzo a 90 anni a Milano, è famoso anche (la sua produzione è vastissima e sarebbe quantomeno ingeneroso ridurre tutto a una battuta) per il suo celeberrimo “discorso di Natale” nel film Vacanze di Natale del 1983.

Nella pellicola di Carlo Vanzina Garrone interpreta il ruolo di Giovanni, il papà, l’anziano della famiglia. E in quel ruolo viene invitato a tenere un discorso. La scena è una di quelle destinate da subito a diventare un tormentone. Giovanni con fare non proprio entusiasta si alza dalla poltrona, in mano ha un calice. Lo alza come per chiamare un brindisi. Dopo una pausa studiata esordisce: “E anche questo  Natale ce lo siamo levati dalle palle”. Il discorso inizia e finisce là. Sintetico e disarmante.  Persino lucido se si pensa alle rimpatriate di famiglia, spesso forzate, che il Natale impone.

Garrone è morto ieri mattina. A novembre avrebbe compiuto 90 anni. Dopo l’accademia drammatica e l’esordio con Mario Mattoli (Adamo ed Eva) ha lavorato con tutti i grandi nomi da Fellini (La Dolce Vita) a Mario Monicelli, Dino Risi, Luigi Zampa, Ettore Scola, Damiano Damiani. Popolare anche in tv dove partecipò alla prima edizione di un Medico in Famiglia.  Noto anche per la sua partecipazione alla prima edizione dello spot tv in cui San Pietro, tra le nuvole, degusta il caffè.

Immagine 1 di 1
  • Riccardo Garrone: "E anche sto Natale..." Riccardo Garrone: "E anche sto Natale..."
Immagine 1 di 1