Blitz quotidiano
powered by aruba

Sebastián Pol come Eric Cantona: calcio volante al tifoso che lo insultava VIDEO

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

SANTIAGO, CILE – Sebastián Pol come Eric Cantona: scavalca la recinzione e prende a calci un tifoso avversario che lo provocava. È successo nella Serie A cilena, la Primera division, al termine di Universidad Catolica-Audax Italiano, gara della 10a giornata del Torneo di Apertura 2016. Animi surriscaldati alla fine della partita, terminata 4 a 1 per i padroni di casa della Universidad Catolica.

Il portiere dell’Audax Italiano, Nicolas Peric, 38 anni, cileno, era infuriato con un attaccante avversario che lo aveva provocato facendogli il gesto del 4, ricordandogli così i gol subiti dalla sua squadra. Mentre i compagni di Peric cercavano di trattenerlo, un altro giocatore dell’Audax Italiano rispondeva a suo modo alle provocazioni dei vincitori.

Marco Sebastián Pol, 28 anni, attaccante dell’Audax Italiano, argentino di scuola San Lorenzo, non sopportava le provocazioni di un tifoso della Universidad Catolica. Così ha pensato bene di saltare sulla recinzione (alta due metri) e sferrare un calcio al tifoso, prendendogli la mano che il supporter agitava per dare più “efficacia” agli insulti.

Pol è stato fermato dai Carabineros cileni e portato in stazione, con l’accusa di aggressione. Rischia 10 giornate di squalifica, mentre la sua squadra è in cattive acque in classifica, dove potrebbe scivolare all’ultimo posto se le concorrenti vincessero.

L’Audax Italiano è una squadra del quartiere La Florida di Santiago, fondata nel 1910 da emigranti italiani (la bandiera è un tricolore italiano). Nel suo passato ha vinto quattro campionati cileni, ma l’ultimo risale al 1958. Più quotata la Universidad Catolica, squadra sempre di Santiago del Cile,  che ha vinto l’ultimo campionato e che in questo torneo si contende la prima posizione con il Colo-Colo.

Sebastián Pol 10 anni fa era stato tesserato dal Torino, ma poi era stato girato a una squadra rumena perché non aveva il passaporto comunitario. Nel suo profilo abbondano i soprannomi: accanto a Usain Pol e Marco Sebastián Gol, ci sono nickname come Cantona, Karate Kid, Jackie Chan e Rocky Balboa. Non è dato sapere se i nomignoli fossero precedenti alla sua “Cantonata”.