blitztv

Terremoto 18 gennaio, Nancy Brilli posta VIDEO con lampadari che ballano

Terremoto 18 gennaio, Nancy Brilli posta VIDEO con lampadari che ballano

Terremoto 18 gennaio, Nancy Brilli posta VIDEO con lampadari che ballano

ROMA – Nancy Brilli ha condiviso un video in cui si vede un lampadario che oscilla, durante una delle quattro forti scosse di terremoto che hanno colpito nuovamente il centro Italia.

Il video è stato postato sul suo canale Instagram. L’attrice ha filmato una scossa e ha mostrato l’oscillare di lampadari e lampade all’interno di un appartamento indefinito: sarà il suo?

In un secondo video visibile sempre su Instagram, la Brilli ha mostrato le macerie causate dal terremoto e ha corredato il filmato con questa didascalia: “Se si è sentito così a Roma, immagina da loro. Non dimentichiamoli. #amatrice #terremoto #l’aquila #accumuli”.

La terra non smette di tremare nel Centro Italia: dopo le tre forti scosse di stamani, una quarta è stata avvertita alle 14.34, con magnitudo – secondo una prima stima – 5.1 ed epicentro sempre nell’aquilano. Secondo l’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv),non si è mai vista una serie di terremoti succedersi con queste modalità: la successione di quattro sismi di magnitudo superiore a 5 nell’arco di tre ore “è un fenomeno nuovo nella storia recente per le modalità con le quali si manifestato” dice il sismologo Alessandro Amato. E l’esercito rafforza la sua presenza nelle aree colpite.

Le forti scosse sismiche che oggi sono tornate a scuotere l’Italia centrale si sommano a una situazione già drammatica, in queste regioni, causata dalla neve e dal maltempo. Al momento non risultano vittime. Molti i crolli; la neve e probabilmente le scosse hanno fatto crollare una tensostruttura provvisoria adibita ad asilo, che per fortuna era deserta, a Pieve Torina, nel maceratese. Scuole evacuate nella capitale e in molti centri dell’area interessata dalle scosse, domani istituti chiusi nelle Marche e a Perugia. Riattivate, a Roma, le linee della metropolitana dopo la sospensione di stamani in seguito al terremoto.

To Top