Blitz quotidiano
powered by aruba

Usa, ragazzo di 14 anni uccide il padre, poi ferisce due bimbi in una scuola elementare a Townville

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

NEW YORK – Sparatoria in una scuola elementare in South Carolina, a Townville: un teenager ha ucciso il padre in casa e poi è andato nella vicina scuola e ha fatto fuoco, colpendo due bambini e un’insegnante. Il giovanissimo killer, 14 anni, è poi stato arrestato dalla polizia, subito accorsa alla scuola, nella contea di Anderson, in South Carolina. Sul posto in azione anche alcuni mezzi dell’elisoccorso, che hanno portato i bimbi in ospedale, mentre la maestra è stata soccorsa da una ambulanza.

Sia l’assalitore che le vittime sono bianchi. Gli investigatori non sanno se esiste un qualche rapporto tra il teenager e le tre persone rimaste ferite.

Gli agenti sono intervenuti verso le 14 ora locale nell’edifico, che ospita 286 alunni che vanno dall’asilo alla quinta elementare. Tutti gli studenti sono stati evacuati e messi al sicuro nella chiesa vicina dove i genitori sono andati a recuperarli.

Un uomo è stato trovato senza vita a circa cinque chilometri dalla scuola, e la polizia sospetta che ci sia un collegamento con la sparatoria.

Quella del 28 settembre non è certo la prima sparatoria in una scuola negli Stati Uniti. Nel 2007 ci fu la tristemente nota carneficina alla Virginia Tech University, dove un giovane armato uccise 32 persone. Nel 2012 un uomo armato uccise 20 bambini e sei professori alla scuola elementare Sandy Hook di Newtown, in Connecticut. E solo poche settimane fa, all’inizio di settembre, una ragazza di 14 anni ha sparato e ferito un suo compagno del liceo del Texas prima di uccidersi con la stessa arma.

Immagine 1 di 4
  • Usa, sparatoria a scuola elementare di Townville: arrestato un adolescente 5
Immagine 1 di 4

 


TAG: ,

PER SAPERNE DI PIU'