Blitz quotidiano
powered by aruba

VIDEO Sassuolo-Roma, Alessandro Florenzi: infortunio al ginocchio

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

ROMA – Brutto infortunio per Alessandro Florenzi durante Sassuolo-Roma mercoledì sera, 26 ottobre. L’esterno giallorosso dopo un contrasto di gioco è finito a terra, con la gamba sinistra in torsione innaturale. Mani sul volto, a terra dolorante, con i sanitari sanitari subito in campo e che lo hanno trasportato via in barella.

“Per Alessandro Florenzi trauma distrattivo/distorsivo al ginocchio sinistro, da valutare nelle prossime 24 ore”: è la prima diagnosi fatta dalla Roma dell’infortunio del centrocampista giallorosso, uscito in barella nel finale della gara col Sassuolo.

“Dai primi riscontri, l’interessamento del legamento crociato non è un’ipotesi prioritaria”, ha spiegato il medico sociale della Roma, Riccardo Del Vescovo. “I primi testi sono positivi: dovremo fare esami approfonditi domani – ha spiegato a Sky – per escludere altre ipotesi, dalla frattura a un interessamento del menisco, ma la stabilità del ginocchio e lo scarso gonfiore offrono prime indicazioni non del tutto negative”.

IL COMMENTO DI SPALLETTI – Una vittoria amara per la Roma che porta via tre punti dal Mapei Stadium ma perde per un brutto infortunio Alessandro Florenzi, per il quale si teme una lesione del legamento della gamba sinistra. “Siamo tutti dispiaciuti e annulla un po’ la gioia della vittoria, ha detto il tecnico Luciano Spalletti a Premium. Un incidente del genere non ci voleva. Per quanto riguarda la partita, abbiamo subìto gol forse troppo velocemente, però la prestazione della squadra è stata buona già nel primo tempo. Dopo il pareggio di Edin i ragazzi si sono sciolti e abbiamo anche fatto vedere delle buone trame. La ricerca del gioco offensivo è o tra le linee oppure dietro le linee: sono le zone in cui si riesce a fare più male e stasera è riuscito molto bene Nainggolan a interpretare il ruolo: l’ho visto come piace a me, sta tornando il calciatore di cui abbiamo bisogno”.

Due parole d’obbligo su Edin Dzeko: “È tutto merito suo: a volte ti fa venire un po’ di rabbia, altre volte ti devi alzare ad applaudirlo”. Le polemiche nel post Roma-Palermo con la stampa? Nella vita può succedere che tra due persone possano esserci opinioni diverse, ma io non vado a dirlo a Ulivieri poi. La tengo tra me e la persona in questione”.