Blitz quotidiano
powered by aruba

VIDEO YOUTUBE Giocano coi petardi e causano vasto incendio sull’isola di Minorca

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

MAHON – Un terribile incendio è divampato nell’isola di Minorca e ha distrutto almeno 40 ettari di foresta. Oltre 600 persone sono state allontanate dalle loro case nella mattina del 7 settembre e dietro il rogo ci sarebbero un gruppo di ragazzini, che avrebbe appiccato le fiamme giocando con dei petardi. Lo scenario che appare dalle immagini sembra apocalittico: le fiamme vengono alimentate dal vento e l’incendio continua a crescere, tanto che case e hotel sono minacciati.

Il sito del Daily Mail scrive che i vigili del fuoco sono subito intervenuti e lavorano per sedare le fiamme, che avrebbero già distrutto almeno una casa, e per la sicurezza di cittadini e turisti le autorità stanno sgomberando case e hotel più prossimi all’incendio, che è divampato alle prime ore di mercoledì 7 settembre.

A causare il rogo sarebbero stati dei ragazzini che stavano giocando con dei petardi nei pressi di Punta Grossa, una zona a nord dell’isola di Minorca, e che intorno alle 2 del mattino avrebbero appiccato il primo fuoco. I vigili del fuoco stanno cercando di controllare l’incendio e anche aerei canadair sono impegnati per spegnerlo. Il capo dei vigili del fuoco ha spiegato che l’incendio ha causato grandi danni alla popolazione e alle zone interessate e il ministro dell’Ambiente, dell’Agricoltura e della Pesca, Vincenc Vidal, ha dichiarato:

“Solo l’intervento delle autorità e la collaborazione di residenti e volontari ha permesso di prevenire conseguenze più disastrose”.

Immagine 1 di 4
  • VIDEO YOUTUBE Giocano coi petardi e causano vasto incendio sull'isola di Minorca
Immagine 1 di 4

Initialize ads


PER SAPERNE DI PIU'