Blitz quotidiano
powered by aruba

VIDEO YOUTUBE Polizia Usa uccide un altro afroamericano in strada

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

ROMA – Due afroamericani uccisi da poliziotti in 48 ore negli Stati Uniti. Un uomo di 37 anni, Alton Sterling, è stato ucciso in Louisiana e nemmeno due giorni dopo Philand Castile, 32 anni,  ha subito la stessa sorte in Minnesota. L’uomo era in auto con una donna e un bimbo è stato fermato da una volante e l’agente di polizia che lo ha fermato gli ha sparato, nonostante avesse dichiarato con serenità di avere un’arma regolarmente detenuta.

Il video postato su Facebook mostra un incidente con circostanze simili a quelle raccontate dalla fidanzata della vittima in Minnesota, di cui il Daily Mail ha pubblicato video e foto. Nel filmato, una donna è seduta in auto con un giovane accasciato sul sedile con la maglietta sporca di sangue. Accanto al finestrino dell’auto si vede un agente armato.

La donna dice nel video che la polizia ha sparato al suo fidanzato. Poi racconta i fatti: l’agente ha chiesto al giovane patente e libretto. La vittima ha risposto che li tiene nel portafoglio e che ha anche un’arma con regolare licenza. “Non ti muovere”, dice il poliziotto. “Mentre stava per alzare le mani dal portafogli, l’agente gli spara 4 o 5 volte”, dice la donna nel video. Il giovane è morto in ospedale e sull’ennesima violenza da parte degli agenti di polizia nei confronti di afroamericani è stata aperta una inchiesta.

Intanto, scrive anche il Daily Mail, continuano le proteste della popolazione afroamericana negli Stati Uniti. Due neri morti in appena 48 ore in due diversi stati americani, sempre per mano della polizia che avrebbe dovuto difenderli, scatenano la rabbia dei cittadini, dove sono ancora aperte le ferite per le precedenti sparatorie in cui ragazzi di colore sono stati uccisi senza pietà da agenti di polizia,c che sono stati poi condannati.

Immagine 1 di 6
  • VIDEO YOUTUBE Polizia Usa uccide un altro afroamericano in strada
Immagine 1 di 6


PER SAPERNE DI PIU'