Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE San Gottardo: 30 minuti in meno Milano-Zurigo

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

ROMA – Con la nuova galleria del San Gottardo, inaugurata mercoledì mattina, ci vorranno 20 minuti in meno per collegare Milano e Zurigo. Una mezz’ora che diventerà un’ora nel 2020. Spiega La Stampa:

Ci sono voluti 17 anni di lavori e poco più di 11 miliardi di euro per terminare l’opera. Il tunnel ferroviario, che si collega su un asse di prolungamento diretto a Rotterdam sul Mare del Nord e a Genova sul Mediterraneo, entrerà in servizio a dicembre, consentendo di decongestionare le strade per i trasporto merci. Il nuovo tunnel di base si differenzia del vecchio tunnel di fatto di circa 15 chilometri, situato 600 metri più in alto e costruito tra il 1872 e il 1881. Attraverso il vecchio tunnel possono passare solo treni fino a 1.300 tonnellate con due motrici e fino a 1.500 tonnellate, che devono inerpicarsi per valli strette e gallerie elicoidali. Con il nuovo tunnel i treni merci standard fino a 3.600 tonnellate saranno in grado di attraversare il passo. L’obiettivo è di far passare dal tunnel 260 treni merci e 65 treni passeggeri al giorno a una velocità di 100 chilometri l’ora i primi e 200 chilometri l’ora i secondi.

La previsione è che i passeggeri passino da 9 mila a 15 mila unità al giorno entro il 2020. I nuovi collegamenti ferroviari internazionali tra Milano e Francoforte, passando per la Svizzera, partiranno a dicembre 2017: lo hanno reso noto l’a.d. di FS, Renato Mazzoncini, l’a.d. di FFS Andreas Meyer e l’a.d. di DB Rudiger Grube. Il Gottardo avrà un ruolo chiave nel corridoio Rotterdam-Genova. E proprio oggi al Voltri Terminal Europa (Vte) di Genova si inaugurano le nuove gru, tra le più alte del mondo, realizzate per le navi da 20-22 mila teu. Luigi Merlo, ex presidente dell’Autorità portuale di Genova e oggi consigliere del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, ha fatto notare che le due inaugurazioni sono «collegate». «È chiaro che si apre una grandissima opportunità per il nuovo sistema portuale che, con la riforma, metterà insieme Genova e Savona. I due porti insieme saranno il principale hub portuale del nord del Mediterraneo con una capacità di oltre 5 mila teu. Da questo punto di vista si sta disegnando una grande opportunità concreta, con atti concreti su cui il governo sta scommettendo molto e, anche per il territorio ligure, è una grande occasione».


TAG: ,

PER SAPERNE DI PIU'