Blitz quotidiano
powered by aruba

VIDEO YOUTUBE Vino blu, lo berreste? Ecco come viene prodotto

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

MADRID – Addio al vino rosso, bianco o rosato, ora è blu. L’azienda spagnola Gik si prepara a lanciare sul mercato il vino azul, dal colore di un cocktail ma dal sapore della più rassicurante bevanda. La bevanda azzurrina arriva dalla provincia di La Rioja e dall’idea di un gruppo di giovani viticoltori, designer, programmatori, artisti e musicisti che hanno fatto loro lo slogan: “Aprite le menti e ignorate tutti i pregiudizi”.

Un modo di reinventare la tradizione, dicono i giovani che si sono lanciati nell’impresa di Gik, e che puntano a stupire i loro futuri clienti. Il vino è ottenuto da una miscela di uve bianche e rosse che provengono dalle regioni basche della Spagna e che sono mescolate ad una tintura indaco e alle antocianine, un colorante naturale che si trova in diversi fiori e frutti.

Come ogni vino, importante è l’abbinamento. I creatori assicurano: si sposa perfettamente con sushi, nachos, pasta alla carbonara e salmone affumicato.

 


PER SAPERNE DI PIU'