Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Adele al producer Visconti: “Io voce ritoccata? Testa di c…”

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

LONDRA – “Testa di c…”: con queste parole la popstar britannica Adele ha risposto a Tony Visconti, produttore di star come David Bowie che in un’intervista rilasciata al Daily Star alcuni giorni fa aveva detto che la sua voce era “ritoccata al computer”.

“Accendi la radio ed è tutta fuffa: il 90 per cento di quello che ascolti sono voci modificate al computer”, aveva detto Visconti. “Noi sappiamo che Adele ha una grande voce ma non è chiaro se quella che si sente è davvero la sua voce o quando è stata manipolata. Non lo sappiamo”.

Quelle parole non sono passate inosservate ad Adele, che durante un concerto all’Accor Hotel Arena di Parigi ha detto: “Alcune teste di c… hanno cercato di dire che la mia voce non era autentica in radio. Ehi, succhiamo il c…”.

Immediate le scuse di Visconti: “Mi dispiace che quello che ho detto riguardo alla musica che passa in radio sia stato mal interpretato. Se Adele ha ritenuto i miei commenti offensivi quella non era certo la mia intenzione. Adele ha una gran voce che piace a milioni di persone”.

Che Adele non le mandi a dire non è certo una novità. Proprio alcuni giorni fa, durante un’esibizione all’Arena di Verona, si è interrotta per un fan (o altro) che stava registrando l’intero concerto con una telecamera professionale appoggiata ad un treppiedi:

“Voglio dire a quella signora, le ha detto Adele, che puoi smettere di riprendermi con una videocamera, perché sono davvero qui nella vita reale. Puoi mettere giù il treppiede? Questo non è un DVD, questo è un vero e proprio show. Mi piacerebbe molto che tu potessi gustarti il mio spettacolo, perché c’è un sacco di gente fuori che non è potuta entrare”.

Immagine 1 di 18
  • Adele
Immagine 1 di 18

 


TAG:

PER SAPERNE DI PIU'