Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Andria, violenta rapina: bottiglia in testa e bastonate

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

ANDRIA – Entra in un negozio di alimentari e chiede una bottiglia di liquore. Poi la tira in testa al proprietario. La violenta rapina è andata in scena sabato sera ad Andria, nel quartiere di San Valentino, alla periferia della città.

Il rapinatore ha distratto il proprietario facendosi consegnare una bottiglia che poi avrebbe usato contro di lui come arma. Poi per coglierlo alle spalle gli ha chiesto un altro prodotto ed è stato allora che lo ha colpito. Le urla dell’uomo hanno attirato la moglie che si trovava nel retrobottega. Intervenuta per aiutare il marito, anche la donna è finita malmenata dal rapinatore che ha stordito entrambi a bastonate, prima di afferrare l’incasso e darsela a gambe.

Ma la sua fuga non è durata a lungo: grazie alle immagini di videosorveglianza e le accurate descrizioni fornite dalle vittime, l’uomo è stato identificato e arrestato poco dopo. Si chiama Antonio Di Fonso e ha 31 anni: lo hanno rintracciato alcune ore dopo in centro.

Non rischiano la vita i due coniugi: il marito si trova ancora in ospedale dove è tenuto sotto osservazioni per le diverse ferite e contusioni al volto e al capo, giudicate guaribili in 30 giorni.


TAG: ,