blitztv

YOUTUBE Australian Open, Klizan colpito all’inguine da una pallina si accascia a terra

  • Australian Open, Klizan colpito all'inguine da una pallina si accascia a terra
  • Australian Open, Klizan colpito all'inguine da una pallina si accascia a terra3
  • Australian Open, Klizan colpito all'inguine da una pallina si accascia a terra2
  • Australian Open, Klizan colpito all'inguine da una pallina si accascia a terra1
  • Australian Open, Klizan colpito all'inguine da una pallina si accascia a terra
  • Australian Open, Klizan colpito all'inguine da una pallina si accascia a terra3
  • Australian Open, Klizan colpito all'inguine da una pallina si accascia a terra2
  • Australian Open, Klizan colpito all'inguine da una pallina si accascia a terra1
Australian Open, Klizan colpito all'inguine da una pallina si accascia a terra

Australian Open, Klizan colpito all’inguine da una pallina si accascia a terra

MELBOURNE – Stan Wawrinka colpisce all’inguine Martin Klizan con una pallina lanciata a distanza ravvicinata. Accade durante il primo turno degli Australian Open: il giocatore svizzero quarto in classifica, malgrado il lancio poco felice che ha colpito in pieno nei testicoli Klizan, ha vinto a Melbourne dopo cinque set.  Il video YouTube ripreso anche dal Daily Mail mostra Wawrinka che si avvicina alla retee colpisce direttamente nelle parti basse l’avversario che si accascia per terra dal dolore.

Sul fronte del gioco, sei mesi dopo la semifinale persa contro Raonic a Wimbledon, ultimo match ufficiale giocato, Roger Federer è rientrato nel circuito e lo ha fatto superando all’esordio l’austriaco Jurgen Melzer in quattro set (7-5, 3-6, 6-2, 6-2) dopo due ore e 5′ di gioco. “Sono contendo di essere di nuovo su un campo da tennis – ha detto il fuoriclasse elvetico, vincitore di 17 Slam in carriera – Ogni partita è una partita positiva, indipendentemente dal risultato. In questi mesi mi sono riposato, ho visto persone che non vedevo da tanto, ho seguito i miei figli per casa”. Prossimo avversario per lui lo statunitense Noah Rubin, 19enne di Long Island, numero 197 del ranking mondiale, proveniente dalle qualificazioni.

Nessuna sorpresa o quasi in questa prima giornata degli Australian Open, primo Slam stagionale in corso a Melbourne. Gli oltre trenta gradi, però, hanno creato qualche problema ed anche i favorite hanno sofferto più del previsto. A cominciare da Andy Murray, che ha impiegato le prime due ore abbondanti di partita a prendere le misure al suo avversario, l’ucraino Marchenko, alla fine sconfitto 7-5 7-6(5) 6-2.

Hanno decisamente rischiato di più Nishikori e Cilic, entrambi costretti al quinto set: il giapponese contro il russo Kuznetsov, piegato 5-7 6-1 6-4 6-7(6) 6-2; il croato contro il polacco Janowicz, battuto 4-6 4-6 6-2 6-2 6-3.

E’ uscito di scena invece Lucas Pouille, 16esima testa di serie, messo ko da un infortunio al piede sinistro ancora prima che dal suo avversario, il giovane kazako Alexander Bublik; per il francese lacrime di delusione a fine match.

To Top