Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Brasile, prova a spegnere torcia olimpica con estintore

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

JOINVILLE – Continua il cammino verso Rio de Janeiro della torcia olimpica, il simbolo dei Giochi che si apriranno ad agosto. A Joinville,  nello Stato brasiliano di Santa Catarina, il telesforo è stato disturbato dall’attacco di un uomo che con un estintore ha cercato spegnerne il fuoco. 

Lo scorso 28 giugno, un uomo di 27 anni è stato arrestato a Maracaju nel centro del Brasile, con l’accusa di aver tentato di spegnere la torcia olimpica. In questo caso, il 27enne aveva  gettato un secchio d’acqua. La torcia stava passando nel centro agricolo di Maracaju nel Brasile centrale, lo scorso lunedì. Il ragazzo che ha compiuto il gesto è stato arrestato e liberato su cauzione poco dopo.

Nelle settimane passate, lo Stato brasiliano di Rio de Janeiro ha dichiarato lo stato d’emergenza finanziaria, perché, ha detto il governatore ad interim, Francisco Dornelles, c’è il rischio che non si riescano ad onorare gli impegni per i Giochi. In un decreto, Dornelles autorizza “misure eccezionali” e scrive che lo Stato da lui governato è sull’orlo della “calamità pubblica”, che condurrebbe a un crollo totale dei servizi pubblici essenziali, come la sicurezza, la sanità e l’istruzione.
Il decreto è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale. Le entrate dello Stato sono diminuite negli ultimi due anni con il crollo dei prezzi mondiali del petrolio. La città di Rio de Janeiro si aspetta circa 500mila visitatori stranieri durante i Giochi Olimpici.

Immagine 1 di 3
  • Brasile, prova a spegnere torcia olimpica con estintore3
  • Brasile, prova a spegnere torcia olimpica con estintore
Immagine 1 di 3

PER SAPERNE DI PIU'